Municipio XII, Tomassetti, Malagrotta ferita da sanare, al suo posto un parco pubblico – VIDEO

Il Presidente del Municipio XII ai microfoni di Radiocolonna.it ricorda l’importanza di chiudere definitivamente la questione Malagrotta, ed è al lavoro sui progetti per i fondi in arrivo con il PNRR e per la sistemazione della situazione rifiuti

Come in altri municipi di Roma, anche nel XII il presidenti neo eletto, Elio Tomassetti,  fa i conti con gli impegni presi e le priorità da mettere in agenda, “Tra le priorità più importanti che stiamo affrontando – rileva – troviamo le nostre scuole, infatti stiamo visitando insieme all’Assessora competente, Stella Squillace, tutti gli edifici scolastici e riteniamo drammaticamente che il nostro sia un Municipio con mancanza di spazi di aggregazione, soprattutto giovanile. In più abbiamo dei beni come il Forte Bravetta, simbolo della Resistenza Italiana, che sono inutilizzati”. 

Il Presidente Tomassetti spiega inoltre  che “l’investimento sulle scuole e sui beni comuni rappresenta una delle nostra priorità insieme al rispetto per l’Ambiente e ed il verde perché siamo il municipio di Malagrotta e secondo noi quella ferita potrà essere sanata solo se nel nostro territorio terminerà il post mortem della discarica, ovvero se diventa al più presto un parco come previsto nel progetto, e se ci saranno servizi che possano dare ristoro a quel territorio che per 40 anni ha ospitato la più grande discarica d’Europa”.

Sono in arrivo i fondi del PNRR anche in questo Municipio e di conseguenza saranno molti i progetti che verranno messi in cantiere come ricorda. “il PNRR che il Comune di Roma sta già attuando – afferma Tomassetti – darà la possibilità all’Amministrazione di progettare e creare importanti spazi sanitari e spazi di aggregazione culturale per ragazzi, ma anche centri di raccolta dei rifiuti e progettare nuove isole ecologiche, che in un territorio come il nostro (quello di Malagrotta) sono fondamentali, ovviamente paghiamo degli anni in cui non si è progettato e ci troviamo nella situazione in cui abbiamo una urgenza di progettare per partecipare al PNRR”.

Passando al tema della gestione dei rifiuti il Comune di Roma sta cercando di mettere in campo una serie di iniziative volte a risolvere la questione rifiuti che ciclicamente crea disagi a Roma, in questo senso sarà fondamentale la gestione dell’AMA nei Municipi ed il progetto di renderla zonale e quindi con una maggiore vocazione locale.  Per il Presidente Tomasetti la situazione nel XII Municipio al momento è sotto controllo infatti “grazie ad un grande sforzo da parte dell’Amministrazione Capitolina e di AMA siamo riusciti ad intervenire nelle situazioni più problematiche, come le discariche abusive all’aperto presenti nei quartieri più periferici, e soprattutto abbiamo notato un miglioramento netto della raccolta, e anche i cittadini ci hanno confermato che non c’è stata di recente nessuna crisi nei quartiere e nelle strade, come accaduto ad esempio durante le festività natalizie gli anni precedenti. Inoltre ora dobbiamo portare a regime la raccolta nei periodi ordinari peraltro AMA sta facendo un grande lavoro di mappatura delle utenze, con un servizio di ritiro in loco del rifiuto, e sicuramente sarà possibile togliere rifiuti dalla strada e dalle raccolte stradali”. Da segnalare ,  aggiunge Tomassetti, che “entro il mese di marzo si completerà la sostituzione di tutti i cassonetti del municipio e avremo quasi 4000 cassonetti nuovi”.

Sulle aree verdi che passeranno fino a 20.000 mq in capo ai singoli Municipi, Tomassetti ribadisce che “Verranno trasferite anche aree di pregio al nostro territorio, ad esempio il giardino di Largo Ravizza e la collina “Ugo Bassi” ed altri giardini nelle aree più periferiche; sappiamo che il sindaco Gualtieri e l’Assessora Alfonsi hanno in testa questo passaggio, ma per noi è fondamentale che ad un passaggio di competenza sulle aree ci sia anche un contestuale trasferimento di fondi e di personale”.

Per quel che concerne il sociale, soprattutto in inverno l’attenzione è rivolta alle persone più fragili.  “Anche grazie all’impegno dell’Assessora Barbara Funari – conclude Tomassetti – nel nostro territorio, in Via Ramazzini, abbiamo aperto un alloggio per persone senza fissa dimora, e l’11 gennaio il consiglio municipale ha approvato il via libera alla riorganizzazione di tutti i servizi sociali, capendo che ci sono delle nuove esigenze di servizio che fino a pochi anni fa non esistevano”.

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna