Natale 2021, Roma accende con orgoglio i suoi alberi di Natale – VIDEO

Sono lontani i tempi di ‘Spelacchio’, la città ha voglia di brillare

L'albero di Natale a Piazza Venezia

“Do you remember ‘Spelacchio?” L’ombra dell’albero natalizio più discusso di sempre (era il 2017 quando debuttò tra le polemiche e gli sberleffi) – entrato nel lessico comune valicando i confini della città eterna e diventando materiale da ‘gag’ – non abita più qui. Per le ricorrenze di fine anno 2021 Roma si è vestita a festa con una collezione di abeti five stars luminosissimi, splendenti esempi della voglia dei romani, e non solo, di gettarsi alle spalle anche solo per lo spazio di uno sguardo prolungato, i problemi economici e sanitari continuamente in agguato. E’ classicissimo, e circondato da 17 pacchi regalo simbolici allestiti dalla Fao, l’albero di Natale di Piazza Venezia, il primo firmato dal neo sindaco Gualtieri, al centro dell’aiuola spartitraffico più famosa al mondo.

A piazza San Lorenzo in Lucina è invece stilizzato (un unico lungo nastro di luci a creare la silhouette) e sostenibile l’esemplare patrocinato da Onorio Vitti della storica insegna di pasticceria fondata nel 1898. Sceglie l’abbinamento bianco e azzurro con migliaia di luci led a largo Fellini, in cima a via Veneto, l’albero 3D firmato da Sorgente Group di Valter Mainetti: un augurio di Buon Natale affidato ad un’installazione alta dieci metri, realizzata con 18.000 luci led a basso consumo energetico, 400 palline azzurre in pvc, un puntale a radiazione luminosa intermittente, su progetto di Paola Mainetti, vicepresidente della Fondazione Sorgente Group. “Ci auguriamo che l’albero di Natale che quest’anno offriamo alla Città di Roma possa risvegliare la vera magia delle Feste – ha dichiarato Paola Mainetti – portando con sé il nostro augurio più sincero per un sereno e felice Natale a tutti i romani”.

Punta a stupire con un effetto monocromatico l’abete dell’Eur in viale Europa davanti alla Basilica dei santi Pietro e Paolo, ed è iper-scintillante l’albero allestito all’interno della Galleria Alberto Sordi, dove anche le colonne sono ricoperte da un tappeto di punti luce. E poi in piazza San Pietro l’albero di Natale più mistico (si tratta di un abete rosso alto 28 metri arrivato dall’altopiano della Paganella), quello che esalta il Cupolone sullo sfondo e chiama i fedeli alla preghiera e alla riflessione sulle priorità di un altro Natale in tempi di pandemia.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna