Porti: Musolino, Civitavecchia in rete Core risultato storico

'Grazie a ministro Giovannini, risultato di squadra'

Per il presidente dell’Adsp del Mar Tirreno Centro Settentrionale, Pino Musolino, l’inserimento del porto di Civitavecchia nella rete Core è un “riconoscimento importantissimo ed un fatto storico per lo scalo, la città di Civitavecchia, per Roma ed il territorio del Lazio”. “Siamo di fronte – afferma Musolino – ad un grande risultato di squadra, per il quale ringraziamo in primis il Ministro Enrico Giovannini, che ha preso particolarmente a cuore la questione, rappresentandola, a nome del Governo italiano, insieme al ministro Luigi Di Maio, in tutte le sedi istituzionali comunitarie, dove l’istanza è stata accolta anche grazie ai preziosi interventi del Commissario UE Paolo Gentiloni e del Presidente del Parlamento Europeo David Sassoli.

Un ruolo altrettanto importante è stato svolto dal Presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e da tutti i parlamentari del territorio, di tutte le forze politiche: si tratta infatti di un grande risultato per Roma ed il Lazio, che hanno visto riconosciuto il proprio ruolo e l’autorevolezza dei propri rappresentanti istituzionali, ottenendo per il porto della Capitale l’unico riconoscimento di rango “Core” tra tutti quelli richiesti dall’Italia”. “E’ un risultato eccezionale – conclude Musolino – e un grande motivo di soddisfazione per tutto il team dell’Adsp che insieme a me ha lavorato fin dal primo giorno del mio mandato, esattamente un anno fa, per raggiungere un obiettivo su cui ho creduto da subito fosse doveroso puntare e che, benché fosse dovuto dal punto di vista normativo, non era affatto scontato. Ora spetta a noi mettere a frutto questa grande opportunità: è uno stimolo a fare di più e meglio per sfruttare le possibilità offerte dall’inserimento nella rete “Core”, soprattutto per le autostrade del mare. Una occasione per lo sviluppo e la crescita occupazione del porto e di tutto il territorio”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna