Pratoni del Vivaro: grande festa a “porte aperte”

Domani, con un grande evento che coinvolge la cittadinanza si festeggia l’acquisizione dell’impianto sportivo da parte del Comune di Rocca di Papa

 

Domani 16 settembre, presso il Centro Equestre Ranieri di Campello dei Pratoni del Vivaro, Rocca di Papa (RM), il Comune di Rocca di Papa e la Federazione Italiana Sport Equestri (Fise) presentano l’evento “Pratoni del Vivaro – Porte aperte”.

Per il sindaco di Rocca di Papa Emanuele Crestini sarà l’occasione per presentare alla popolazione l’avvenuta cessione, a titolo gratuito al Comune da parte dell’Agenzia del Demanio, del prestigioso bene sportivo e ambientale nato e noto per gli sport equestri. Alla manifestazione interverrà anche Marco Di Paola, Presidente della Fise, che continuerà a gestire la struttura, organo del CONI firmatario del Protocollo d’Intesa che vede protagonisti il Comune e l’Agenzia del Demanio.

La giornata, dalle 10 alle 18, sarà caratterizzata da iniziative che interesseranno oltre all’equitazione (dimostrazioni di equitazione, battesimo della sella e l’iniziativa Open Day Pic Nic & Cavalli), anche altri sport con percorsi liberi per ciclisti e camminatori, arti marziali e tornei di calcetto. Inoltre, a cura delle associazioni locali, si svolgeranno spettacoli teatrali e di danza.

“Sono particolarmente soddisfatto di festeggiare questa giornata nazionale – dichiara il Presidente della Fise, Marco Di Paola – dedicata alla promozione del nostro sport e dei nostri magnifici atleti e amici cavalli, nella cornice del Centro Equestre Ranieri di Campello, che sta tornando ai suoi splendori, grazie all’impegno di tanti appassionati sportivi, del CONI e soprattutto del sindaco di Rocca di Papa Emanuele Crestini che insieme ai cittadini ha dimostrato un grande impegno e sensibilità per lo sport.”

Il Centro Equestre Ranieri di Campello, con i suoi 150 ettari è considerato un polo d’eccellenza per gli sport equestri a livello mondiale. Nato su iniziativa del CONI per ospitare le Olimpiadi del 1960, il Centro è stato nel tempo teatro di numerose manifestazioni d’interesse internazionale. Nel 2017 ha vissuto un nuovo rilancio con benefici per l’economia delle aree limitrofe grazie al sostegno e al contributo di privati, volontari, dei sindaci dei comuni dei Castelli Romani, della Regione Lazio, del Demanio dello Stato, del CONI, della Fise e dell’Associazione Sportiva “Accademia Caprilli”.

Oggi, oltre ad incrementare le attività agonistiche, il Centro Equestre Ranieri di Campello promuove altre attività sportive e non solo destinate a coinvolgere la popolazione locale. E da quest’anno, grazie alla convenzione con l’Università della Tuscia, la Fise e la Fondazione Terzo Pilastro di Roma, ospita il primo Master Universitario italiano in “Cultura, tradizione e innovazione nella gestione del cavallo sportivo”, al quale seguirà un corso di Laurea dedicato ed il primo Corso sperimentale per istruttori federali.

“Si inaugura una nuova fase per il Centro Equestre e per tutto il territorio ¬di Rocca di Papa – dichiara il Sindaco Crestini – con concrete possibilità di positivo indotto economico per la città. Data l’ubicazione geografica strategica e l’evidente vocazione naturalistica, ci stiamo attivando affinché il Centro si evolva in un polo sportivo a tutto tondo, di livello internazionale, in grado di ospitare anche altre discipline oltre agli sport equestri. Siamo già al lavoro su numerosi progetti mirati ad ampliare e rendere più organica l’offerta turistica del nostro comune. Parallelamente, stiamo elaborando delle strategie di marketing territoriale per promuovere tali progetti, i quali vedranno il Centro Equestre tra gli indiscussi protagonisti e che produrranno benefici per tutta l’area dei Castelli Romani.”

 

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna