Prosegue la saga del parcheggio di via Chiana chiuso dal 2017 – VIDEO

Dopo l'ennesima protesta dei residenti e degli operatori commerciali del vicino mercato, il Campidoglio sblocca i finanziamenti per la riqualificazione

All’inizio del 2020 il mercato rionale di via Chiana festeggiava la riapertura dopo il restyling che gli riconsegnava anche una piazza centrale con spazio per la lettura, e tavoli per consumare cibo tra i banchi, tornati luogo di incontro del quartiere. Ma la soddisfazione per l’inizio di una nuova stagione della struttura, che accoglie tra l’altro sia iniziative culturali che associative, non è mai stata veramente completa e definitiva, visto che il parcheggio multipiano di riferimento, nello stesso edificio, è chiuso dal 2017 per problemi strutturali.

Gli interventi di ripristino in questi anni sono andati a rilento e non sono mai stati risolutivi (il gestore del parcheggio è Atac), mentre fuori, in strada le auto sostano in doppia fila per avere accesso ai servizi del mercato. La gimkana quotidiana attorno all’edificio ha portato all’esasperazione i residenti e gli operatori commerciali che hanno organizzato, il 23 settembre scorso, un sit-in davanti al cancello del parcheggio e fermato in segno di protesta per un giorno l’attività del mercato. La mobilitazione è arrivata in Campidoglio e sembra aver avuto successo. L’Assemblea capitolina ha approvato la variazione di bilancio: un milione e 300mila euro sono stati stanziati per la riqualificazione del parcheggio con carattere di urgenza. Amedeo Valente, presidente dell’associazione Mercato Trieste-Via Chiana rappresenta i circa 60 banchisti della struttura: “Abbiamo manifestato per far sentire la nostra voce dopo quattro anni di attesa. La mancanza di ben 420 posti auto ha creato un grande disagio tra i cittadini e gli operatori commerciali.

Non è possibile in questa situazione lavorare e fare la spesa serenamente. Ci auguriamo che, ora con la copertura finanziaria, ci sia l’impegno ad affidare velocemente i lavori”. Valente ai microfoni di RadioColonna è andato oltre, sottolinenando anche la situazione “vergognosa, parte dello scandalo, in via Lambro”. Lo stesso edificio che ospita il parcheggio e il mercato, comprende anche una serie di locali sfitti, da moltissimi anni tornati nella disponibilità del Comune, che andrebbero messi a bando da parte del Dipartimento Patrimonio di Roma Capitale per ospitare attività artigianali. Molti giovani potrebbero creare in questi spazi nuove imprese, ma ora ci sono soltanto saracinesche abbassate e immobilità.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna