Quota 100, allarme Anci: rischio esodo 50mila da Comuni

Riguarderà soprattutto personale dirigenziale che non si può sostituire viste le attuali regole sul turnover

Il sindaco di Bari e presidente dell'Anci, Antonio Decaro

Con quota 100 nei Comuni “si rischia un esodo anticipato e massiccio di personale, soprattutto dirigenziale, che si è nell’impossibilità di sostituire” viste le attuali regole sul turnover.

A dirlo è l’Anci nel documento consegnato alla commissione Lavoro del Senato per l’audizione sul decretone, nel quale si stima “in circa 50mila dipendenti la platea dei probabili aventi diritto alla pensione” nei prossimi “12-18 mesi”.

Un esodo che “potrebbe mettere in serio pericolo l’erogazione di servizi essenziali” compresi quelli legati al reddito di cittadinanza.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna