Raggi a Zingaretti: candidare Roma a Olimpiadi? Inimmaginabile

Zingaretti: "Per errore Raggi festeggia Parigi". Calenda a Zingaretti, è il M5s che ha detto no, te lo sei imbarcato al governo e in Regione. Michetti, rinuncia è stato errore ideologico

“Nicola Zingaretti, per come avete ridotto Roma prima che arrivassi io era inimmaginabile candidarsi a Olimpiadi. La citta’ non avrebbe retto. Colpa dell’ennesimo e drammatico errore commesso dal Pd. Adesso, invece, dopo aver risanato conti Roma puo’ correre. Infatti puntiamo a Expo 2030”. Lo scrive su Twitter la sindaca di Roma Virginia Raggi, rispondendo a Nicola Zingaretti in merito alla mancata candidatura della Capitale alle Olimpiadi del 2024.

“L’Italia con 40 medaglie alle Olimpiadi. Oggi Roma poteva festeggiare le Olimpiadi del 2024: lavoro, sport, impianti, speranza, futuro. Invece festeggia Parigi per colpa dell’ennesimo drammatico errore commesso dall’attuale Sindaca Raggi”, aveva scritto, su Twitter, il Presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

Nella querelle a colpi di tweet interviene anche Calenda.

“Per par condicio: c’e’ anche da dire Nicola Zingaretti che prima te li sei imbarcati al governo e poi in regione. Sono quelli con le 5 stelle, sai quelli presieduti dal grande punto di riferimento”, scrive in un tweet il candidato a sindaco di Roma per Azione.

“Aver rinunciato alle Olimpiadi a Roma e’ stato un grave errore. Avremmo avuto investimenti straordinari, nuovi impianti, riqualificazione urbana, migliaia di turisti. Invece, il Campidoglio ha scelto la decrescita felice e per una scelta ideologica ha privato la Capitale di una grandissima opportunita’. Non dovra’ succedere mai piu'”, ha invece dichiarato il candidato sindaco di Roma del centrodestra Enrico Michetti.

“Roma ha tutto per ospitare grandi eventi internazionali – prosegue Michetti – . Abbiamo scorci e scenari unici al mondo, abbiamo capacita’ organizzative, abbiamo un comparto turistico in grado di soddisfare ogni esigenza, siamo ottimamente interconnessi grazie ad aeroporti efficienti e alta velocita’. “Per questo, oltre al Giubileo dobbiamo portare a Roma nei prossimi anni anche Expo e Olimpiadi – sottolinea il candidato -. Riusciremmo cosi’ ad avviare quelle opere indispensabili al rilancio internazionale della Citta’, in primis impianti sportivi e metropolitane. Chiaramente la Citta’ di Roma ha bisogno di recuperare il tempo perso sul piano delle nuove infrastrutture e della manutenzione ma la base da cui partire e’ solida e ci rende pronti a vincere qualsiasi sfida”, conclude.

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna