Rebecchini (Acer), serve una legge sulla rigenerazione urbana

“Le ultime cose che si sono fatte a Roma nascono da leggi speciali”, bisogna che la Capitale “diventi il fulcro della ripartenza dopo la pandemia”

Serve una legge sulla rigenerazione urbana, affinché Roma diventi veramente il fulcro della ripartenza. A dirlo il presidente Ance-Acer Roma, Nicolò Rebecchini, durante il suo intervento al webinar “Recovery plan e programma nazionale per l’abitare”, promosso dall’associazione Aspesi.

“Il mondo delle professioni sta facendo la sua parte con dedizione, attitudine e soprattutto buona volontà per proporre delle iniziative e progetti che siano tra gli elementi per portare al rilancio la nostra città – ha aggiunto Rebecchini -. Ma nello stesso tempo mi rammarico, perché “è impossibile che “con queste amministrazioni, norme e regole di natura arcaica, noi pensiamo di riuscire a realizzare le tante progettazioni o le tante ipotesi che il mondo delle professioni ci sta portando avanti. Quindi, il vero problema è questo“, ha sottolineato il presidente dell’Associazione costruttori edili di Roma.

Le ultime cose che si sono fatte a Roma nascono da leggi speciali: ad esempio sull’Agenzia del Giubileo siamo già in ritardo, mentre le altre opere che sono state fatte dopo il Giubileo, con tantissimi problemi, sono stati i mondiali di nuoto. E poi che abbiamo fatto? Non abbiamo combinato nulla“.

Per il presidente Ance-Acer Roma, Nicolò Rebecchini “ci ripariamo dietro le sovrintendenze per non fare. Quindi come si fa a sperare che qualcuno venga a Roma ad investire? Questo vale sia a livello nazionale che locale. Dunque, se lo Stato non fa realmente una legge sulla rigenerazione urbana, ma continua a riempirsi la bocca solo in termini elettorali, non andiamo da nessuna parte a livello di progetti e sviluppo, perché non è possibile andare avanti solo con le leggi regionali. È evidente che la ripartenza non possa che partire da un rilancio delle periferie. Ma purtroppo – ha detto Rebecchini – ci si ricorda delle periferie solo quando ci si avvicina alle elezioni. Invece, bisogna portare avanti questi discorsi per la città, affinché Roma diventi veramente il fulcro della ripartenza dopo la pandemia“, ha concluso Rebecchini.

 

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna