Regione Lazio: Leonori, verso una ‘’grande’’ collaborazione con la Capitale – VIDEO

Nell’intervista a Radiocolonna la consigliera capogruppo del Pd prevede anche il trasferimento a breve di poteri a Roma, ai quali l’ex sindaca Raggi aveva rinunciato. L’intenso lavoro politico dalla riforma del turismo e alla tutela delle botteghe storiche

I rapporti fra la Regione Lazio e Roma sono finora stati fortemente dialettici soprattutto in materia di rifiuti. Ma la capogruppo del Pd in Regione, Marta Leonori, non ha dubbi su un nuovo rapporto foriero di grandi sviluppi per la Capitale. ‘’La città – sottolinea nell’intervista a Radiocolonna.it – ha tante opportunità come il Giubileo del 2025 e la candidatura all’Expo 2030, più tutti i fondi legati al PNRR  e  il sindaco  Gualtieri è la persona giusta al momento giusto per instaurare  una collaborazione virtuosa con la Regione’’. 

A tal proposito  ricorda il passo indietro della Raggi sui poteri che la Regione era disposta a trasferire alla Capitale adducendo anche possibili conflitti di interesse. ‘’ Oggi la determinazione di Gualtieri in asse con Zingaretti – precisa –  è di riottenere poteri e di fare cose insieme’’. 

La capacità di guardare lontano, di puntare con fiducia al futuro sono alla base della innovazione nella legislazione regionale che caratterizza il lavoro politico della  consigliera Leonori. E’ stata infatti  spesso prima firmataria di mozioni e di leggi rivolte a migliorare la vita di cittadini e imprese ,tra le quali  spicca  la gestione dei beni comuni nella Regione. Mentre sono in dirittura d’arrivo la legge per la tutela delle botteghe storiche, una misura per il wedding con incentivazioni a sposarsi nel Lazio, una legge di riforma per il turismo, nonché agevolazioni per accedere facilmente ai tanti bandi per le piccole e medie imprese. 

 “Tengo molto alla legge regionale sull’amministrazione condivisa dei beni comuni – sottolinea – perché è il primo regolamento a livello regionale su questo tema, tanto più che l’amministrazione di Roma, all’epoca, non aveva nessuna intenzione di adottare un provvedimento in vigore in tutte le principali città che consente di affiancare beni comunali alla attività dei cittadini’’. E  da ciò è scaturita la collaborazione nel parco dell’Appia Antica, la gestione e manutenzione del parco del Tevere a Magliana, e nel III Municipio la gestione di un immobile dedicato ad una associazione, che si occupa di insegnare italiano ai migranti, di fare sessioni di studio per gli studenti ed altre attività sociali.

La consigliera Leonori è ora impegnata a mettere a sistema tutti i bandi per accedere a fondi inserendoli sul sito di Laziocrea o Lazioeuropa.  ‘’ Sono moltissimi, – afferma –  spesso trasversali e  coinvolgono diverse attività produttive. Penso a Lazio KM 0, oppure ad una misura dedicata al wedding, per chi deciderà di sposarsi nel nostro territorio, e ancora alle imprese femminili che in vista del prossimo 8 marzo verranno rilanciate, anche utilizzando la nuova programmazione europea che sta per partire’’.

 Sempre riguardo ai bandi,  per Leonori  è altrettanto importante la semplificazione.  ‘’Come accaduto in pandemia – ricorda – dove non si potevano utilizzare documenti cartacei e gli uffici erano chiusi. Un esempio è il  bando sulle librerie  per acquistare materiale informatico e favorire le attività on line, hanno aderito un centinaio, un successo”.

Infine un giudizio sull’attuale maggioranza in Regione coi Cinquestelle. “Il nostro rapporto con i M5S – afferma – è cambiato con l’ingresso di due assessori in giunta regionale, ovvero Roberta Lombardi e Valentina Corrado, due colleghe con cui avevamo avuto modo di collaborare anche nella prima parte di legislatura. Questa collaborazione si è solidificata e molte riforme le stiamo portando a casa insieme. Ora stiamo lavorando alla legge di riforma del turismo’’.

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna