Regione Lazio: Rocca, mia giunta avrà profilo solido, presto incontrerò Meloni

in un'intervista rilasciata al "Secolo d'Italia". Rocca fa il punto della lunga cavalcata che in soli quaranta giorni lo ha portato a diventare governatore

Quella che si appresta ad insediarsi in Regione Lazio sarà una giunta che avrà “un profilo solido, sarà una giunta di persone dalla robusta esperienza amministrativa e politica. E siccome i politici non sono tuttologi, a loro spetta il ruolo di leggere la sensibilità ed elaborare le direttive, ai tecnici quello trovare le soluzioni. Su questo terreno il dialogo con il governo sarà essenziale”. Lo dice il neo presidente della Regione Lazio, Francesco Rocca, in un’intervista rilasciata al “Secolo d’Italia”.

Rocca fa il punto della lunga cavalcata che in soli quaranta giorni lo ha portato alla guida della Regione Lazio. “Che ci fosse una grande accoglienza rispetto alla mia candidatura l’ho percepito fin da subito. Poi tutta la campagna elettorale è stata caratterizzata da forte partecipazione, intensità e voglia di cambiamento. Ma certo, il margine finale di vittoria non me l’aspettavo. Non con questi numeri”, ha raccontato Rocca.

Rocca ha spiegato che incontrerà il presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, nei prossimi giorni: “Spero in una decina di giorni. Sì, mi vedrò con Giorgia Meloni appena sarà possibile. L’interlocuzione con il governo sarà cruciale per affrontare i problemi strutturali della Regione – ha aggiunto Rocca -. In attesa del passaggio ufficiale di consegne ci sono state telefonate informali, di buon lavoro da parte di Zingaretti, D’Amato e del presidente facente funzioni Leodori”. Il presidente ha ribadito che sta pensando di tenere la delega alla sanità: “Penso di sì, è un’idea a cui sto lavorando. Certo, non per l’intero mandato. Vorrei dare subito un’impronta chiara nella direzione del riavvicinamento della sanità al territorio e del riequilibrio dei rapporti tra pubblico e privato. Con un’attenzione speciale alle liste d’attesa – ha sottolineato Rocca -. Non avrò pace finché vedrò persone costrette in barella per giorni nei nostri Pronto Soccorso, attendendo i posti letto. Lavoreremo senza sosta per abbattere le liste d’attesa. C’è tanto da fare e tanto da rimettere in riga”, ha concluso Rocca.

Approfondimento nel dossier

© StudioColosseo s.r.l. - studiocolosseo@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna