Rifiuti: a luglio aree definitive per discariche, ma a Roma “nessun sito idoneo”

Durante la riunione tecnica convocato questa mattina dal ministero della Transizione Ecologica sulla situazione rifiuti a Roma, la Città Metropolitana si è impegnata a consegnare la cartografia con le aree, precisando che nessuna sarà nella Capitale. Intanto la sindaca spinge per riaprire la discarica di Albano Laziale

(immagine di repertorio)

Sarebbe solo questione di giorni e poi potrebbe arrivare l’ordinanza per riaprire la discarica di Albano Laziale. La Città Metropolitana di Roma, su impulso della sindaca Virginia Raggi, sta predisponendo tutti gli atti necessari per redigere l’ordinanza per riaprire e rendere operativo l’impianto in provincia di Roma. È quanto emerso dal tavolo tecnico convocato questa mattina dal Ministero della Transizione Ecologica. A seguito del quale Raggi avrebbe sollecitato gli uffici dell’ex Provincia per accelerare sulla preparazione dell’ordinanza, forte del parere del Mite sulla legittimità del provvedimento.

Durante la riunione tecnica la Città Metropolitana si è impegnata a consegnare, entro la metà di luglio, la cartografia definitiva che individua le aree idonee alla localizzazione di discariche nel territorio provinciale. Nella cartografia di fatto si evidenzia che all’interno del Comune di Roma non esistono siti idonei.

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna