Rifiuti, a Roma arrivano i ‘vigilantes’ davanti ai cassonetti del centro storico

Multe ai commercianti che non differenziano

“Un quartiere per volta, divisi in squadre da due. Eccoli, in pettorina, i controllori Ama. – scrive La Repubblica – In attesa delle sentinelle dei rifiuti a guardia dei cassonetti partenza il 10 luglio a Borgo Pio – la municipalizzata ha avviato un’altra sperimentazione per multare chi non rispetta le regole della raccolta differenziata. Funziona cosi: l’azienda sceglie un’area ad alta densità dì esercìzi commerciali e lì piazza due agenti accertatori al mattino, due al pomeriggio e altri due per il turno seminotturno. Il nuovo modello di verifica, studiato dal vicedirettore generale Emiliano Lìmiti, è stato inaugurato a metà giugno nella zona di piazza Bologna e sarà presto replicato in altri quartieri. I controlli — sono state passate al setaccio da mattina a sera via Giacomo Boni, piazzale delle Province, viale XXI Aprile, viale Ippocrate, via Belluno, via Cremona, via Ravenna e vìa Livorno — hanno prodotto 13 sanzioni ad altrettanti locali «per mancata differenziazione del rifiuto e conferimento all’interno dei contenitori stradali».

I cassonetti riservati ai residenti, off limits per i commercianti. Inoltre sono state staccate contravvenzioni per 7 auto in sosta. In attesa dei prossimi risultati, in azienda intanto si guarda alle multe del primo trimestre. I numeri sono in aumento rispetto a quelli registrati nello stesso periodo dello scorso anno e segnalano l’impegno di Ama nel I Municipio, il territorio che dal centro storico al quartiere Prati raccoglie il 60% delle attività produttive della Capitale e produce il 25% dei rifiuti raccolti in tutta la città. Da gennaio a marzo, gli accertatori della municipalizzata hanno sanzionato 69 tra ristoranti e negozi e 283 altri utenti, inclusi i turisti pizzicati ad abbandonare la loro immondizia per le strade del salotto buono della Città Eterna.

Seguono le 212 contravvenzioni comminate nel II Municipio e le 33 nel VII Municipio, tra Appio e Tuscolano il più popoloso di Roma. Ecco, ancora, le 26 multe collezionate dai negozi e dai residenti del III Municipio. Il totale delle sanzioni, considerati soltanto i primi 90 giorni dell’anno, fa 746. Un numero destinato ad aumentare.

“Specie in I Municìpio – prosegue il quotidian – dove la presidente Lorenza Bonaccorsì ha chiesto ad Ama di dare il prima possibile un’altra stretta. Specie contro i commercianti che non conferiscono regolarmente, che utilizzano i cassonetti senza aspettare il passaggio della raccolta porta a porta. In questo senso dovrebbe aiutare il nuovo bando per il servizio alle cosiddette unità non domestiche lanciato da Ama: saranno gli operatori delle aziende che si aggiudicheranno la gara a segnalare all’azienda dì via Calderón de la Barca i comportamenti scorretti. -l.d’a. Si comincia da Borgo Pio L’esperimento al via nelle zone ad alta densità di esercizi commerciali I contollori avranno la pettorina e lavoreranno su due turni Veriricheranno un quartiere alla volta”

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna