Rifiuti: al via il primo tavolo Ama-Acea per il superamento dell’emergenza

Per la prima volta le due società partecipate si sono confrontate sulle possibili sinergie legate ai rispettivi piani industriali e su nuovi investimenti

Prosegue senza sosta il lavoro dell’Amministrazione capitolina per affrontare e risolvere la questione dei rifiuti a Roma. Questo pomeriggio si è svolta in Campidoglio, alla presenza del Sindaco Roberto Gualtieri e dell’assessore Sabrina Alfonsi, una prima riunione tra i vertici di Ama e Acea, di cui il Comune di Roma è azionista di maggioranza. Per la prima volta le due società partecipate si sono confrontate sulle possibili sinergie legate ai rispettivi piani industriali e su nuovi investimenti. Per fare solo un esempio, attualmente Acea ha impianti per la gestione dell’organico con capacità disponibili di 20mila tonnellate, mentre Ama porta la stessa tipologia di rifiuto a Pordenone.

In attesa che nei prossimi mesi questa nuova partnership possa favorire uno stabile rafforzamento della dotazione impiantistica per la Capitale, il contratto tra Ama e Rida Ambiente che consentiva il conferimento di 200 tonnellate al giorno troverà il suo sbocco nel termovalorizzatore Acea di San Vittore.

L’Amministrazione resta comunque impegnata nell’individuazione di ulteriori sbocchi dove conferire materiale e garantire alla città un sistema efficiente di raccolta e smaltimento dei rifiuti cittadini.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna