Rifiuti: comune Pomezia dice no a termovalorizzatore

Consiglio comunale approva ordine del giorno, anche voto Pd

termovalorizzatore

Il consiglio comunale di Pomezia ha approvato un ordine del giorno, promosso da M5S e votato anche da Pd, Fdi e Lega, che dice no al termovalorizzatore che servira’ Roma e dovrebbe sorgere a Santa Palomba.

“L’ipotesi dell’inceneritore a Santa Palomba non e’ percorribile, e’ una tecnologia vecchia, pericolosa per l’ambiente e per la salute pubblica, contraria alle direttive europee in materia di gestione dei rifiuti, contraria ai principi della transizione ecoligica e dell’economia circolare e contraria al piano dei rifiuti regionale -spiega Massimiliano Villani, consigliere Capogruppo M5s Pomezia- Poco fa in Consiglio comunale abbiamo approvato l’ordine del giorno a mia firma del M5s Pomezia che dice NO a questa ipotesi. 20 votanti, 19 favorevoli (M5s, Pd, Fd’I e Lega) e un solo contrario. Andiamo avanti al fianco dei cittadini, come gia’ piu’ volte annunciato da Adriano Zuccala’, Sindaco di Pomezia e nelle prossime settimane continueremo la raccolta firme a Pomezia e organizzeremo dei momenti di approfondimento con esperti del settore sulle tecnologie alternative all’inceneritore proposto dal Sindaco di Roma per risolvere il problema dei rifiuti nella Capitale”.

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna