Rifiuti: Gualtieri firma proroga uso della discarica di Roncigliano

Utilizzo esteso ai 24 Comuni dell'Ato area metropolitana

Il sindaco di Roma Roberto Gualtieri ha prorogato oggi, come sindaco metropolitano, l’ordinanza della ex sindaca Virginia Raggi di conferimento della discarica di Roncigliano, nel comune di Albano Laziale, dei rifiuti di Roma. Ne estende così la vigenza al fino al 15 luglio 2022, e ne apre il ricorso, inoltre, a tutti i 24 comuni dell’Ato Città metropolitana di Roma. Nel testo si legge che “Roma Capitale con nota prot. n. DG/264 del 10 gennaio 2022 ha comunicato il persistere delle ‘condizioni che hanno dato luogo all’emissione della citata Ordinanza prot. CMRC-2021-0107903 del 15.07.2021’ ed il permanere dell’esigenza di conferire i rifiuti urbani di Roma presso la discarica di Albano Laziale anche per l’anno 2022, sulla base di quanto comunicato dalla Società E. Giovi con nota prot. n. U226/21 del 28.12.2021, chiedendo contestualmente la proroga della predetta Ordinanza, ‘per evitare paventati blocchi nei conferimenti agli impianti Tmb, con conseguente interruzione del servizio pubblico di raccolta dei rifiuti urbani sul territorio di Roma Capitale e l’instaurarsi di condizioni di rischio per la salute e l’igiene pubblica”.

Nell’ordinanza, Gualtieri dà atto che i monitoraggi mensili effettuati da Arpa Lazio, come lamentato dalle associazioni del territorio “hanno evidenziato il persistere del superamento delle CSC per parametri inorganici e per sostanze organo-alogenate”, ma si sottolinea che non hanno evidenziato “significative variazioni rispetto alla situazione accertata precedentemente alla riapertura della discarica”. Secondo l’atto, inoltre, “non sono emerse evidenze circa la correlazione diretta tra la riapertura della discarica di Albano Laziale e lo stato di inquinamento rilevato nell’arco temporale di efficacia dell’Ordinanza e che al fine di accertare la causa dell’inquinamento appare necessario adottare ogni iniziativa utile per l’attivazione del procedimento di bonifica dell’area”.

Si considera, inoltre, che “la Regione Lazio, Area bonifiche, dietro sollecitazione delle Amministrazioni comunali di Albano Laziale ed Ardea nonché del Servizio 1 del Dip. III della Città metropolitana di Roma Capitale e di Arpa Lazio, ha attivato un Tavolo tecnico per la definizione dell’iter di bonifica dell’area della discarica interessata dai superamenti delle CSC nelle acque sotterranee.

L’ordinanza estende, così “l’area di provenienza dei rifiuti conferibili nella discarica di Albano Laziale – che potranno provenire oltre che dal territorio di Roma Capitale anche dall’area metropolitana di Roma Capitale – ed il termine di efficacia fissato nell’Ordinanza del 14 luglio 2021”, fino al 15 luglio 2022, “salvo che prima dello spirare del predetto termine sia esaurita la volumetria residua disponibile del VII invaso della discarica per rifiuti non pericolosi sita nel Comune di Albano Laziale”.

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna