Rifiuti: il sindaco di Pomezia, “inceneritore vicino a noi, dove la differenziata è al 70%”

Sarebbe una scelta - secondo Adriano Zuccala - per "disincentivare la popolazione e non seguire politiche a basso impatto ambientale sulla gestione dei rifiuti". Intanto ieri Gualtieri ha incontrato l'assessora regionale Lombardi, che si è detta "rassicurata" dal confronto con il sindaco di Roma

I sindaco di Pomezia, Adriano Zuccalà

“Realizzare il termovalorizzatore alle porte di una città virtuosa come la nostra, dove la differenziata ha raggiunto il 70%, vuol dire disincentivare la popolazione e non seguire politiche a basso impatto ambientale sulla gestione dei rifiuti”. Lo ha detto all’Ansa, il sindaco M5s di Pomezia Adriano Zuccalà. Pomezia è infatti un comune limitrofo a Santa Palomba, zona in cui, secondo le indiscrezioni, potrebbe sorgere l’impianto per lo smaltimento dei rifiuti della Capitale.

“Decisione del sindaco? Mai parlato con Gualtieri dell’ ipotesi di realizzare un termovalorizzatore alle porte del nostro Comune. Da quando è stato eletto ho incrociato solo una volta il sindaco di Roma e il tema sul tavolo non era l’ipotesi dell’inceneritore”, ha aggiunto.

Intanto ieri sera , tipi il Consiglio dei ministri, c’è stato un incontro tra il sindaco di Roma e l’assessora M5S della regione Lazio, Roberta Lombardi, per parlare del termovalorizzatore. L’assessora si è detta “rassicurata” da Roberto Gualtieri. “Bisogna essere coerenti nella risoluzione di problemi annosi come quelli dei rifiuti a Roma e intraprendere coraggiosamente la strada della transizione ecologica. Ho parlato col sindaco Gualtieri e ho avuto ampie rassicurazioni, ho trovato una persona che mi è sembrata intellettualmente onesta”, ha detto Lombardi.

“C’è la disponibilità a confrontarci nel merito delle migliori tecnologie che portino a concepire il rifiuto come una risorsa – ha sottolineato l’assessora del M5s – Penso che noi dobbiamo lavorare insieme e qui la maggioranza e il campo progressista si deve misurare e vedere se è un campo vero o solo un campo elettorale. Il dialogo va avanti, ci confronteranno tecnicamente, ognuno porterà i suoi tecnici al tavolo”.

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna