Rifiuti, la protesta dei comitati di Roma Est: “Stop alla grande monnezza”

La manifestazione ieri davanti al Mite in via Cristoforo Colombo è nata da una rete delle assemblee spontanee di Roma est a seguito dell'emergenza rifiuti che portato al collasso il sistema di raccolta nei Municipi V e VII.

Un momento della manifestazione.

Striscioni e slogan oggi davanti al Ministero della Transizione ecologica dove una rete di comitati di cittadini a tutela dell’ambiente ha protestato per chiedere “scelte radicali, coerenti e sostenibili” in materia di gestione dei rifiuti a Roma.

“La grande monnezza”, questo lo slogan scelto ed esposto su magliette verdi con l’immagine del personaggio cinematografico “Er monnezza”, interpretato da Tomas Milian.

La manifestazione si è svolta ieri pomeriggio sotto il ministero della Transizione Ecologica in via Cristoforo Colombo ed è nata da una rete delle assemblee spontanee di Roma est a seguito dell’emergenza rifiuti che portato al collasso il sistema di raccolta nei Municipi V e VII.

Hanno lanciato l’appello a fare rete: Comitato Spontaneo Sottosuolo Quadraro Vecchio, Comitato TorPigneto Almagià’, Assemblea spontanea cittadin* ed esercenti del Pigneto-Prenestino, Pigneto Pop, P.A.C. Libero, Cinecittà Bene Comune, Circolo Arci Sparwasser, Pigneto: Emergenza rifiuti, Comitato Castore Durante.

“La grande monnezza? Riduco, riuso, riciclo”: questo il testo su uno striscione giallo con scritta nera. “Non mettiamo bocca nei continui rimpalli istituzionali, non si puo’ affrontare la questione a colpi di ordinanze e ricorsi al Tar o, peggio, a fini di propaganda elettorale – si legge nel volantino distribuito dai comitati -. Chiediamo un intervento dal vertice, che risolva l’emergenza ma che getti le basi per una normalizzazione a breve, puntando su un drastico contenimento della produzione di materiali non riciclabili”.

“Siamo al Mite perche’ e’ questa istituzione che deve trasportarci verso un futuro verde. Il nostro impegno e’ totale nel creare meno rifiuti, ma l’amministrazione pubblica deve fare la sua parte. Questa battaglia la portiamo avanti da molti anni. Il nostro quartiere, il Quadraro vecchio, e’ dimenticato da tutti nonostante la sua storia. Abbiamo fatto richieste all’Ama e al Campidoglio ma nessuno ci ha ascoltato, oggi chiediamo aiuto al ministero”, ha spiegato Sabrina del comitato Sottosuolo Quadraro. “Siamo disperati. L’emergenza rifiuti e’ un problema strutturale ed endemico di questa citta’. Partendo dal gruppo Facebook Amici del Pigneto ci siamo uniti per fare qualcosa per il quadrante Roma est, ma anche per tutta la citta’ e per il pianeta”, ha aggiunto un manifestante.

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna