Roma si legge: dialogo aperto tra Gualtieri e Lombardi sul termovalorizzatore – PODCAST

Torna la stazione dimenticata: dopo 32 anni riaprirà a giugno Vigna Clara 

Ecco le principali notizie della giornata dalla rassegna stampa a cura di Marco Moretti che potete ascoltare anche in versione podcast (clicca qui).

Arriva il termovalorizzatore

Il termovalorizzatore si avvicina. Il sindaco Gualtieri ha incontrato l’assessora regionale Lombardi e le cronache riportano che non è stato un faccia a faccia all’insegna dell’ostilità ma un dialogo che può addirittura far pensare ad una “ricucitura” come scrive il Sole 24 ore con “rassicurazioni da parte del sindaco – a detta di Lombardi che ha definito Gualtieri persona intellettualmente onesta”. Il primo cittadino dal canto suo in una intervista su Repubblica ha detto “un partito che a Roma è all’opposizione si è astenuto, non mi pare un dramma”, esaltando piuttosto il fatto che “c’è un forte consenso alla scelta di rendere finalmente Roma in grado di chiudere il ciclo dei rifiuti come fanno le altre capitali europee, superando una situazione vergognosa”. Gualtieri non è apparso preoccupato nemmeno delle tensioni con la sinistra ambientalista per le quali “non vede fratture ma normale esigenza di discutere e approfondire”. Di sicuro si discuterà ancora del sito del termovalorizzatore, leggiamo sul Corriere che sul terreno di Santa Palomba il sindaco di Pomezia, comune al confine con l’area “ha espresso forti perplessità. Ma il sito soddisfa più di un requisito: nel piano regolatore risulta area industriale senza vincoli e con bassa densità abitativa e l’Ama ne è proprietaria”.

Struscio glamour per i David di Donatello

Lunga descrizione di vestiti e look sui giornali in occasione della serata dei David di Donatello ieri sera negli studi di Cinecittà. “Grande struscio glam – scrive il Messaggero – set antica Roma, enorme red carpet” E poi “vestiti di strass, collane importanti, chi il total black su alte zeppe nere gioiello, rossi sfolgoranti su tacchi dorati, pizzi monospalla” e così via. Analizzati anche gli smoking e gli abiti degli uomini e lunghi elenchi di chi c’era. Tra questi anche Francesco Rutelli del quale si occupa il Corriere, non per la cerimonia, ma per aver scritto un nuovo libro su Roma: “18 proposte di itinerari a piedi per riscoprire la città eterna, con lo stile non da intellettuale che da una cattedra insegna a lettori-alunni, ma un esploratore della propria città che ne condivide le scoperte”.

Bar e ristoranti a caccia di personale 

Dal Messaggero: “locali, mancano i camerieri, bar e ristoranti sono a caccia di personale. Davanti alla ripresa le associazioni di categoria evidenziano che soprattutto i più giovani prima di accettare un contratto in pub, bar, ristoranti sono diventati più esigenti rispetto a prima. Puntano a ai turni più brevi e chiedono, per quanto possibile, i fine settimana liberi”.

Riapre la stazione di Vigna Clara: dopo 32 anni

Il 12 giugno dopo 32 anni riapre la stazione di Vigna Clara. E a parte i tempi che si commentano da se, il Corriere dice che “i residenti sono delusi, manca un piano per la mobilità integrata, niente parcheggi di scambio e le corse sono poche, elementi che al momento, secondo i comitati di quartiere, rendono di fatto inutile la sua riapertura”.

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna