Roma 2021: Gualtieri-Caudo lanciano lista Roma Futura

"L'età media è di 44 anni, il più vecchio sono io, la metà sono donne e la maggior parte dei capolista sono giovani donne ", ha spiegato il presidente uscente del III Municipio

Presentata oggi la lista ‘Roma Futura – Femminista Egualitaria Ecologista’, a sostegno di Roberto Gualtieri. Assieme al dem, candidato del centrosinistra per la corsa al Campidoglio, a proporre la lista in via Volsinio, Giovanni Caudo, presidente uscente del III Municipio, promotore e capolista di ‘Roma Futura’.

“Sono sicuro di un vostro risultato importante, usiamolo per il rilancio della città”, ha ribadito Gualtieri. “Abbiamo condiviso un metodo nuovo per tutti, anche per la sinistra, per le forze da cui provengo: una coalizione larga e vera, di soggetti che abbiano tutti la stessa dignità e si mettano a disposizione di un progetto di città innovativo che sia sostenuto dalle forze migliori che questa capitale esprime”, ha detto Gualtieri sottolineando l’importanza della discesa in campo di Caudo: “Sono felicissimo che Giovanni abbia messo la sua personalità a disposizione di un centrosinistra ampio. Grazie Ci siamo sfidati alle primarie con rispetto, come andava fatto, e sono orgoglioso che la tua conoscenza e lievito siano protagonisti del programma comune che abbiamo costruito”.

“Presentiamo 48 nomi per il Campidoglio, 240 candidate e candidati per i Municipi, per la metà donne, in alcuni casi, su più Municipi, che non hanno solo voluto costruire una lista, ma rappresentare una classe dirigente che c’era nella città e non era riconosciuta”. Roma Futura “riesce a presentarsi in tutti i 15 Municipi a fine agosto perché i suoi proponenti già erano attivi sul territorio”, ha sottolineato Caudo.

“L’età media è di 44 anni, il più vecchio sono io, la metà sono donne e la maggior parte dei capolista sono giovani donne – ha proseguito Caudo – abbiamo raccolto quello che abbiamo seminato in questi anni. Grazie a tutti i componenti: Radicali, Pop, Green Italia, Volt, Possibile” mettiamo la lista “a servizio del Centrosinistra e siamo contenti del nostro sostegno convinto a Gualtieri che sta interpretando il suo ruolo di capo di una coalizione, ottimo. Siamo qui a fare il tifo per lui convintamente”. Alla presentazione anche Marta Bonafoni, consigliera della regione Lazio, presidente di Pop, promotrice della lista :”Ringrazio tutti per essere qui. È un onore poter dire che per la prima volta la parola femminista entra nel simbolo di una lista”, ha detto Bonafoni ribadendo: “Questa lista è frutto di un grande lavoro, partito sicuramente dalle primarie. Una lista che si compone da diverse realtà: Green Italia, Volt, Possibile, Pop, i radicali e oggi possiamo dire anche i Socialisti europei”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna