Roma 2021/ Gualtieri: turismo asset, sia sostenibile e di qualità

Settore riparte con deleghe a vertici amministrazione e strategia. Giovedì 19 agosto presentazione del programma

Il candidato a sindaco di Roma per il centrosinistra, Roberto Gualtieri, con un post su Facebook traccia alcuni punti del programma per il rilancio del turismo nella Capitale: innanzitutto Gualtieri propone che le “deleghe in materia di turismo” siano in carico “ai vertici dell’amministrazione” questo perche’ “il turismo e’ trasversale a tanti settori e competenze, per questo e’ necessario definire una leadership operativa in grado di coinvolgere tutti gli attori in modo coordinato, indirizzandoli a seguire una direzione comune in termini di promozione, comunicazione e di brand turistico, seguendo una continuita’ amministrativa”.

Accanto a questo sara’ necessaria la “creazione della Destination management organization per definire una nuova strategia di marketing e veicolare l’ampia offerta turistica della Capitale nei mercati internazionali e nelle diverse sedi di promozione del turismo mondiale” e la “valorizzazione del brand Roma, lavorando insieme sulla progettazione della promozione turistica nazionale e internazionale in maniera piu’ integrata tra Comune di Roma e Regione Lazio”.

Ancora Gualtieri propone la “stipula di un Patto con le altre grandi citta’ della cultura, a partire da Firenze e Napoli, per favorire un turismo culturale integrato, con il potenziamento di connessioni strategiche per la mobilita’, come l’asse tra l’alta velocita’ e l’aeroporto di Fiumicino. Proporremo inoltre al governo – sottolinea l’ex ministro dell’Economia – un Tavolo permanente delle citta’ d’arte italiane coordinato da Roma, in un’ottica di sostenibilita’”.

Il lungo post Facebook prosegue indicando altre direttrici per la ripresa del turismo a Roma. “Apertura di uno Sportello dedicato a imprenditori del turismo – scrive Gualtieri – per costruire un rapporto diretto con l’amministrazione. Un luogo che sia anche un punto di ascolto e di eventuale intervento, con la collaborazione delle forze dell’ordine e delle strutture sanitarie. Potenziamento e investimento sul Convention Bureau tra Regione Lazio e Comune di Roma con investimenti diretti su eventi, congressi e fiere di rilevanza internazionale, puntando in maniera strategica su questa nicchia di turismo. Creare Piattaforme digitali aperte di prenotazione per ridimensionare l’attivita’ di intermediazione delle agenzie di viaggio straniere e dei portali digitali di fatto monopolistici, consolidando inoltre un sistema legale di raccolta delle tasse di soggiorno da parte di queste societa’ e favorendo una concorrenza leale tra tutte le strutture ricettive.

Controlli antiabusivismo e frode fiscale delle professioni turistiche, puntando sulla creazione di regolari posti di lavoro per guide turistiche certificate e agenti di viaggio. Revisione della regolamentazione esistente e sviluppo di politiche di green mobility del ‘Trasporto turistico pubblico non di linea’, volte a incentivare l’uso di automezzi ibridi ed elettrici anche nel trasporto turistico. Promozione – sottolinea il candidato a sindaco di Roma per il centrosinistra – di un piano di valorizzazione delle attivita’ commerciali di produzioni locali certificate e di artigianato artistico di alto profilo, per contribuire alla lotta contro il depauperamento delle identita’ socio-economiche della citta’. Roma – conclude Gualtieri – grazie al suo millenario patrimonio storico e artistico deve diventare Capitale del turismo internazionale. Cultura e turismo sono le vocazioni di questa citta’. E’ tempo di voltare pagina, stop al degrado e all’abbandono. Il tempo della rinascita di Roma e’ adesso”.

Giovedi’ 19 agosto alle 12 Roberto Gualtieri terra’ una conferenza stampa di presentazione del programma per Roma nella sede del suo comitato elettorale a Portonaccio.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna