Roma 2021/ Gualtieri: un Patto per Roma con i poteri che Raggi ha rifiutato

"Si può fare subito, Zingaretti è d'accordo"

Roberto Gualtieri

“La Giunta Regionale di Zingaretti offrì a Roma le competenze che era possibile dare a legislazione vigente. C’erano due pdl regionali che li specificavano, si aprì un tavolo che si chiuse perché la sindaca attuale non li voleva prendere. Noi invece a Zingaretti abbiamo già detto che ce li vogliamo prendere e lui è ben felice”.

E’ questa una delle azioni prioritarie che il candidato sindaco di Roma per il centrosinistra Roberto Gualtieri pone al centro del suo “Patto per Roma”: una proposta di riforma di struttura e competenze della Capitale che ha presentato oggi pomeriggio nel suo comitato elettorale insieme agli esperti Marco Simoni, coordinatore del suo programma, e Piero Sandulli, candidato all’Assemblea capitolina come indipendente nella lista del Pd. “Nel 2016 sono stati presentati due pdl regionali che proponevano degli spostamenti di poteri tra Regione e Comune, per aumentare le prerogative regolatorie della Capitale. Si può fare subito, senza modifica legislativa parlamentare – ha ricordato Gualtieri -. Parliamo di competenze amministrative su urbanistica, trasporti, sviluppo economico, attività produttive, governo del territorio, turismo, ambiente, beni e servizi culturali”, ha specificato, che saranno al centro del Patto, come da programma, insieme a un “rafforzamento del ruolo della Città metropolitana con un Piano strategico che leghi organicamente Roma agli altri comuni della provincia”.

Gualtieri, infatti, ha spiegato che “ai tavoli della Città metropolitana, oltre ai sindaci, noi vogliamo portare i presidenti dei Municipi perché spesso delle aggregazioni geografiche hanno sindaci e presidenti vicini, che è giusto che si parlino tra di loro”. “Pensiamo anche a uffici misti con ex Provincia e Regione – ha sottolineato il candidato sindaco – perché il sindaco deve essere anche un aggregatore di governance, ed è capace di favorire le azione di governo che gli altri devono fare per Roma o con Roma, Città metropolitana e capitale del suo Paese”. Sis

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna