Roma 2021: Gualtieri, vinto in centro e periferia, punto di partenza non di arrivo

Preoccupa astensione, governare bene per recuperare fiducia. Prime azioni? Ripulire città ,interventi rapidi

“Sono contento che abbiamo vinto ovunque, in centro come in periferia. Ma questo e’ un punto di partenza non di arrivo. Ci sono quartieri dove bisognera’ lavorare tantissimo”. Lo ha detto il neo sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, ospite a “Oggi e’ un altro giorno” su Rai 1. “Sono consapevole che sara’ un lavoro molto impegnativo e non una passeggiata – ha aggiunto Gualtieri -. Ma sono molto fiducioso, anche per l’entusiasmo che ho visto nella campagna elettorale”.

Sull’astensione “c’e’ stato un dato nazionale che riguardava gia’ il primo turno perche’ poi al secondo turno, in genere, votano meno che al primo turno. Stavolta c’era una affluenza piu’ bassa al primo turno, che al ballottaggio e’ scesa ulteriormente: questo e’ un dato che preoccupa e che bisogna affrontare cercando di governare bene per recuperare la fiducia dei cittadini verso l’amministrazione, ma anche favorendo una politica che aiuta la partecipazione delle persone”.

“La strategia che il Pd sta seguendo con il suo segretario Letta e’ giusta – ha aggiunto – ovvero quella di creare un grande fronte, largo e inclusivo, e che dia una prospettiva di continuita’ all’azione del Governo”.

Interpellato in merito alle prime azioni di governo per la citta’ Gualtieri ha detto: “Naturalmente sara’ ripulire Roma. In parallelo dovremo dispiegare una azione ambiziosa in tanti ambiti: sociale, Giubileo, fondi Pnrr. Bisogna agire con grande rapidita’. Dobbiamo affrontare le emergenze ma anche essere orgogliose”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna