Roma 2021: Michetti, pugnalata Giorgetti? Può dire ció che pensa

'Lo rispetto ma a decidere saranno i romani'

“Pugnalato da Giorgetti? No…ognuno e’ libero di dire quello che pensa. Io non conosco Giorgetti, credo di non averlo nemmeno mai incontrato. Non c’e’ nulla di male a dire quello che si pensa tanto sono i cittadini di Roma che decidono, non e’ ne’ Giorgetti ne’ nessun altro. D’altra parte la franchezza e l’onesta’ intellettuale vogliono questo. Quindi massimo rispetto per lui e per le sue opinioni”.

Cosi’ Enrico Michetti, candidato del centrodestra a sindaco di Roma, a margine di un incontro al Teatro Sistina con i rappresentanti del mondo del cinema e dello spettacolo.

Di questa mattina l’elogio a sorpresa del ministro della Lega Giancarlo Giorgetti per il candidato a sindaco di Roma Carlo Calenda. Il titolare dello Sviluppo Economico intervistato da ‘La Stampa’ alla domanda su chi vincerà le amministrative a Roma risponde: “Dipende da quanto Calenda riesce a intercettare il voto in uscita dalla destra”, “se Calenda va al ballottaggio con Gualtieri ha buone possibilità di vincere. E, al netto delle esuberanze, mi pare che abbia le caratteristiche giuste per amministrare una città complessa come Roma”. A suo avviso il candidato giusto del centrodestra nella Capitale sarebbe stato Guido Bertolaso.

 

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna