Roma 2021: Raggi dice stop a strisce bianche e tariffe sosta per residenti

E' questo il programma della sindaca M5s uscente per favorire una accessibilita' sostenibile al centro storico.

In un’area, quella delle zone uno e due del Pgtu (rispettivamente Mura Aureliane e Anello ferroviario), saranno eliminate tutte le strisce bianche per la sosta gratuita e gli abbonamenti per il parcheggio su striscia blu e saranno introdotte nuove aree di sosta a pagamento. Sara’ abolita la tariffa agevolata (di 4 euro per otto ore). Accanto a questo sara’ introdotta l’agevolazione di 20 centesimi per 15 minuti di parcheggio in prossimita’ di strutture ospedaliere e sanitarie che non dispongono di un’area di sosta interna, sara’ introdotta una tariffazione pura anche per i residenti lungo alcuni assi ad alta densita’ commerciale e saranno previsti, a titolo oneroso, permessi di parcheggio per i residenti a partire dalla terza auto per nucleo familiare. E’ questo il programma della sindaca M5s uscente Virginia Raggi per favorire una accessibilita’ sostenibile al centro storico.

Oggi, in occasione del confronto alla Confcommercio di Roma, Raggi ha infatti spiegato: “La Ztl e’ un tema su cui spesso ci siamo confrontati e non ho intenzione di scappare da questo tema. Ci sono due direttrici, via Nazionale e Corso Vittorio Emanuele, che voi vorreste aperte alle auto. Se si aprono alle auto queste direttrici il trasporto pubblico inizia un rallentamento della velocita’ commerciale e non e’ piu’ profittevole. Abbiamo intensificato e implementato i mezzi pubblici, ovviamente soprattutto su determinate direttrici. Abbiamo introdotto le linee 100, 117 e 119: tre nuove linee con minibus elettrici, e stiamo lavorando per ulteriori 25 minibus a servizio del centro: con questo mezzo a impatto zero puntiamo ad avere un sistema di rete pubblica e infrastrutturale che regga”.

Sulla Zona a traffico limitato, poi, la sindaca ha illustrato nel dettaglio il programma che metterebbe in atto se fosse rieletta alla guida del Campidoglio: “Sulla Ztl si sta lavorando in questo senso, si cerchera’ di togliere le lunghe soste e lavorare sulle soste brevi per incentivare un ricambio e non la permanenza e l’occupazione di suolo – ha spiegato Raggi e illustrato per punti: “Eliminazione di tutti gli stalli bianchi all’interno della prima zona Pgtu ed estensione della tariffazione all’interno della Ztl centro storico, su alcune strade e piazze a oggi non tariffate e non regolamentate per la sosta; eliminazione di tutti gli stalli bianchi all’interno della seconda zona Pgtu; eliminazione di tutti gli abbonamenti mensili all’interno della prima e seconda zona Pgtu; eliminazione della tariffa della sosta agevolata di 4 euro per 8 ore all’interno della prima e seconda zona Pgtu; introduzione della tariffa agevolata in prossimita’ di strutture ospedaliere e sanitarie che non dispongono di area di sosta interna, quindi 20 centesimi per 15 minuti di sosta; conferma di tariffa agevolata per sosta breve; tariffazione pura anche per i residenti lungo alcuni assi ad alta densita’ commerciale; rilascio a titolo oneroso del permesso per i residenti a partire dalla terza auto per nucleo familiare, quindi cercare di disincentivare il possesso eccessivo delle automobili per liberare il parcheggio”. La sindaca ha poi sottolineato che all’interno della Zona a traffico limitato “non c’e’ parcheggio, stiamo lavorando con i parking Saba e Ludovisi per creare sinergie se ci date una mano per interloquire con loro e’ meglio”. (R

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna