Roma 2021: una miss per Raggi, Bengala in lista ‘donne per Roma’

Si era già candidata alle Europee nel 2009  nel collegio di Pescara con La Destra di Teodoro Buontempo e Francesco Storace ma fu la prima dei non eletti

C’e’ anche Nadia Bengala, gia’ miss Italia, nella lista ‘Donne per Roma’ che appoggera’ Virginia Raggi nella sua corsa bis per il Campidoglio. La lista, che vede la maggior parte delle donne candidate, e’ stata presentata oggi dalla Sindaca.

Tra il pubblico anche Alessandro Di Battista gia’ presente ad altre iniziative elettorali di Virginia Raggi.

Si era già candidata alle Europee nel 2009  nel collegio di Pescara con La Destra di Teodoro Buontempo e Francesco Storace ma fu la prima dei non eletti: «Poteva essere una bella esperienza, ma sono stata abbandonata a me stessa. Non ho fatto incontri pubblici, tranne il primo, diciamo che mi hanno un po’ usata… Serviva per raccogliere più voti possibile, è stata una parentesi…».

Con la Raggi «Ci siamo conosciute a una cena elettorale dove lei parlava e le persone potevano rivolgerle delle domande, ma io ero già una sua sostenitrice. Ci sono alcune cose del M5S che non mi piacciono, mentre non c’è nulla che non mi piaccia in lei». Le critiche ai pentastellati: «Ultimamente il Movimento mi ha molto delusa, in particolare per alcune posizioni che trovo incoerenti. Non sono d’accordo con questi sbarchi continui di centinaia di persone che dobbiamo mantenere e fanno soltanto danni… Non sono razzista, tutt’altro, mio padre è sempre stato esterofilo… ma quando un fenomeno diventa un eccesso che danneggia l’Italia… Aiutiamo queste persone nel loro Paese, facciamo investimenti… Se ne può parlare, ma quello che sta succedendo non mi piace».

Già «Nel 2012 credevo molto nel cambiamento e ho votato M5S. Il punto è che troppa gente aveva paura, tanti non hanno osato e non si è arrivati all’esplosione di cambiamento che avremmo voluto, si è dispersa l’energia degli inizi… Quando senti di non avere forza poi cominci a cadere nelle trappole, non credi più fortemente negli obiettivi che avresti voluto raggiungere. Quando Raggi fu eletta, all’inizio non ero totalmente entusiasta. La vedevo spaesata e pensavo: “Una persona normale, pulita, la mangeranno viva…”. Un po’ è stato così, ma lei ha resistito a tutti gli attacchi con determinazione e spirito di sopportazione. Sta facendo bene il suo lavoro, ma i media fanno passare il messaggio che sia incompetente… Sfido chi l’ha preceduta, cosa hanno fatto?».  Ma «Ha abbattuto le villette dei Casamonica: pazzesco, nessuno aveva mai avuto il coraggio di farlo. Lei lentamente, con il metodo giusto, ci è riuscita rischiando in prima persona».

 

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna