Roma: apre la Palestra della legalità a San Basilio, luogo di socialità contro le mafie

Inaugurato un centro sportivo delle fiamme oro della Polizia di Stato

Un presidio di legalita’ e cittadinanza, grazie allo sport, in uno dei quartieri piu’ difficili della Capitale. E’ stata inaugurata oggi la Palestra della legalita’ dell’Opera don Giustino, un centro sportivo delle fiamme oro della polizia di Stato, nel quartiere San Basilio, a Roma. All’evento hanno partecipato esponenti del governo – il ministro dell’Interno, Matteo Piantedosi, e il ministro per lo Sport e i giovani, Andrea Abodi, e rappresentanti delle istituzioni locali, dal sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, agli assessori al Patrimonio, Tobia Zevi, e allo Sport, Alessandro Onorato. Inoltre, era presente, tra gli altri, anche l’ex sindaca, oggi consigliera del M5s in Campidoglio, Virginia Raggi, che nel 2020 fece sgomberare il locale di via Tranfo che adesso ospita la palestra. Infine il capo della polizia, Lamberto Giannini, e il questore di Roma, Carmine Belfiore.

“Bisogna contribuire al medagliere e all’eccellenza dello sport nazionale anche partendo dal basso, dalle esperienze dello sport giovanile”, ha affermato il ministro Piantedosi, auspicando che “tra qualche anno, qualche giovane che ha iniziato qui lo ritroveremo tra i gruppi sportivi proiettati verso il medagliere olimpico. Lo sport – ha detto Piantedosi – deve contribuire al medagliere e all’eccellenze dello sport nazionale anche partendo dal basso, dalle esperienze dello sport giovanile”. Il ministro poi ha ricordato: “Occuparmi dei temi di Roma è stato motivo di grande orgoglio, onore, piacere e sentimento. La passione che è riuscita a suscitare in me l’esercizio della funzione di prefetto è ciò che mi ha portato con grande onore a quella di ministro”.

L’iniziativa di oggi “penso sia il senso del mandato che mi e’ stato affidato”, ha commentato il ministro per lo Sport e i giovani, Andrea Abodi. “San Basilio – ha spiegato il ministro – e’ un progetto simbolo, ma non simbolico, non deve rimanere unico nel suo genere. Ho parlato, non a caso, di Roma esemplare, ovvero la possibilita’ che, attraverso questi progetti, non solo il resto della Capitale, ma soprattutto il resto del Paese, sappia affrontare il tema delle periferie, che non sono soltanto un concetto urbano, ma sono un concetto di arretratezza, a volte di essersi dimenticati di fasce di popolazione e di territorio, partendo dal presupposto di inclusivita’, coesione e accessibilita’. Bisogna dare piu’ opportunita’ non solo agli abili ma anche ai diversamente abili”.

“Occorre riportare fiducia e speranza dove non e’ scontato che ci sia, riportare lo Stato sotto varie forme, e questa – ha sottolineato Abodi – e’ sicuramente una di quelle, anche in modo non convenzionale. Questo non e’ un commissariato di polizia o una stazione dei carabinieri, ma una palestra come questa puo’ svolgere un ruolo diverso ma pur sempre importante nell’economia della salute pubblica, della qualita’ della vita, dei luoghi che non vanno ricordati soltanto durante i convegni e le elezioni, ma nelle giornate normali. La collaborazione con Roma Capitale va proprio in questa direzione, ma vale anche la collaborazione con tutte le altre citta’ e Regioni, perche’ ne vogliamo cento o mille di opportunita’ come queste”, ha concluso Abodi.

“È fondamentale ripartire dai quartieri più difficili, e questo è un esempio straordinario di come attraverso lo sport si può portare la legalità, facendo partecipare i cittadini e assicurando a tutti i diritti, a poter avere i luoghi dove incontrarsi e fare sport, e grazie alle fiamme ore avere anche istruttori di altissimo livello”, ha commentato il sindaco Gualtieri. “È un esempio bellissimo, è un lavoro a cui hanno collaborato tutte le istituzioni e le forze politiche, è un bell’esempio di come si può affrontare la ripartenza di Roma e del risanamento delle periferie”, ha concluso il primo cittadino.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna