Roma, Giunta Raggi chiede al Governo chiusura ristoranti alle 22

e di intervenire radicalmente sulla Tari

– “Abbiamo chiesto al Governo di consentire la riapertura di bar e ristoranti fino alle 22 e di intervenire radicalmente sulla Tari, in modo da non farla pagare a chi non ha utilizzato il servizio. La sindaca Virginia Raggi ha sollecitato l’Esecutivo guidato da Mario Draghi per consentire ai Comuni di intervenire sulla Tassa sui Rifiuti rapportandola al fatturato”.
Lo fa sapere in un post su Fb l’assessore al Personale della Giunta Raggi Antonio De Santis, schierando l’amministrazione capitolina al fianco di chi tra Regioni e Comuni chiede a gran voce da giorni un ripensamento del nuovo Dpcm del Governo. “A Roma già lo scorso anno, abbiamo deciso di consentire ai ristoratori di mettere i tavolini in strada senza pagare alcuna tassa – ricorda De Santis – e così abbiamo creato un modello che, poi, è stato esteso a tutto il Paese.

Ma anche su questo aspetto abbiamo bisogno dell’autorizzazione del Governo, visto che senza una norma nazionale che proroghi la deroga e ai vincoli delle Soprintendenze, ad aprile, tutti i ristoranti rischiano di perdere gli spazi aggiuntivi per i tavolini che gli sono stati concessi nei centri storici. In questo momento drammatico diventa una scelta obbligata per sollevare dalla disperazione i tanti esercenti non più in grado di sostenere la situazione”.

“Roma può diventare uno dei motori della riprese economica del Paese – secondo De Santis – e per fare questo serve la collaborazione tra tutte le Istituzioni. Questa volta siamo sicuri che le nostre richieste non rimarranno inascoltate”, conclude.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna