Roma: poco personale, udienze sospese per sei mesi

Camera penale “provvedimento da revocare”

Causa carenza di personale, il tribunale di Roma sospende, a decorrere dal 15 ottobre 2022, per sei mesi l’assegnazione dei processi di competenza collegiale provenienti dall’udienza preliminare, sei mesi decorrenti dalla data dell’ultima udienza risultante fissata alla data del 28 luglio 2022. Lo stabilisce il presidente del palazzo di giustizia di Piazzale Clodio Roberto Reali con un provvedimento che porta la data del 12 agosto. “Signor presidente il suo provvedimento è inaccettabile per metodo e contenuto”. Lo scrive il direttivo della Camera penale di Roma in una lettera aperta indirizzata al presidente del tribunale di Roma Roberto Reali.

“Per metodo -spiega la missiva-, giacché non comprendiamo non solo quale possa essere la ragione che la ha spinta a non indirizzarlo all’avvocatura associata e nemmeno alla sua rappresentanza istituzionale, ma persino, e ancor prima, per quale ragione, nel mentre non lesina invitarci ai tavoli per progettare protocolli su tematiche le più disparate, ella non abbia avvertito la esigenza di confrontarsi con noi prima di adottare un provvedimento di tale enormità”.

Nel merito, invece, perché non è pensabile “che il più grande Tribunale di Europa defletta dal sul impegno istituzionale, nemmeno per un periodo di tempo limitato, sul presupposto che il personale addetto non sia bastevole: lei, sig. Presidente, è il garante dell’esercizio della giurisdizione, penale come civile, e se ritiene che le risorse non bastino, serri i ranghi della Magistratura o faccia sentire la sua voce nelle sedi istituzionali pertinenti, certo che, in tale direzione, non lesineremo il nostro completo supporto”. La lettera termina con l’invito a “revocare immediatamente il provvedimento, segnalandole che, anche di concerto con le istituzioni forensi con cui siamo in costanti contatti, agiremo in ogni sede per ottenere la caducazione”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna