Roma si legge: energie rinnovabili, il ritardo del Lazio – PODCAST

La conferma del successo della Formula E all’Eur, indotto record da 70 milioni di euro

Ecco le principali notizie della giornata dalla rassegna stampa a cura di Marco Moretti che potete ascoltare anche in versione podcast (clicca qui).

Lazio in ritardo con le energie rinnovabili

In un periodo in cui si discute molto di approvvigionamento energetico emerge che il Lazio produce poco in rinnovabili. I dati di Confindustria sono rilanciati dal Corriere: “In tema transizione ecologica rispetto alle aree del paese, siamo a metà classifica. Nel 2021 la regione ha generato 2.157 megawatt sui 57.600 italiani. Le regioni del nord sono le più virtuose. Ci sono però 90 progetti in corso di valutazione per aumentare la produzione. Nell’intervista il presidente di Anie rinnovabili Alberto Pinori dice che la burocrazia è un ostacolo alle fonti green e per scalare posizioni servono bandi regionali simili a quelli di Lombardia e Veneto e iter autorizzativi più snelli”.

La maledizione di Corso Francia

La pericolosità delle strade di Roma, alcune in particolare, luoghi di gravissimi investimenti e incidenti, viene trattata anche oggi dai giornali, la Repubblica parla di “maledizione di Corso Francia. Tante segnalazioni di dissesti del manto stradale prima della morte del ragazzo di 19 anni. Nello specifico c’è l’accusa del rattoppo di una voragine non segnalato e che avrebbe fatto da trampolino alla moto. Due giorni prima dell’incidente mortale una residente aveva avvertito la polizia locale”.

Successo Formula E

Grande successo confermato per la formula E all’Eur, leggiamo sul Messaggero di “un indotto record da 70 milioni di euro: 20 mila spettatori sugli spalti per le corse. Un grande evento che ha finalmente catapultato la città al centro dell’attenzione internazionale”. E sono stati contenuti anche i disagi per tutte le chiusure e le deviazioni imposte dal circuito, con un dispiegamento di polizia municipale imponente, tanto da far dire al Corriere in un editoriale dello “stupore nei confronti dello schieramento sensazionale di vigili su strada” unita alla domanda maligna “cosa ha spinto quelle legioni di vigili? Incentivi e straordinari? E da stamattina quanti ne vedremo in circolazione?”.

Più multe per riparare il bilancio comunale

Di sicuro il Comune ha in programma una stretta sulle multe, dunque più lavoro garantito, il Messaggero scrive: “Picco rimozioni: 100 auto al giorno. Più multe per ripianare il bilancio. Le previsioni del Campidoglio: 21 milioni in più dello scorso anno dalle sanzioni. Dopo i tre anni di pasticci sul bando di assegnazione, il servizio rimozioni ha ripreso a ritmo serrato: nel 2021 sono state 36mila, 100 al giorno.
“Grande successo e folla inattesa per vedere i nudi di uomo” ad Ariccia scrive il Messaggero per la mostra di arte contemporanea “Lui visto da lei. Pene d’amor perduto”. Dipinti, foto d’autrice, sculture, libri, litografie e tante altre opere che mettono a nudo, nel vero senso della parola, l’uomo oggetto e soggetto. Lui una volta tanto raffigurato senza falsi pudori nell’originale esposizione collettiva, tutta al femminile, firmata dalle artiste dei Castelli selezionate dall’associazione “DonneCreatrici”.

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna