Roma si legge: festa romanista nella notte per la conquista della finale europea – PODCAST

La crisi del personale nei locali e negli hotel: cercasi 21mila addetti

Ecco le principali notizie della giornata dalla rassegna stampa a cura di Marco Moretti che potete ascoltare anche in versione podcast (clicca qui).

È stata ancora una volta festa in città nella tarda serata di ieri, questa volta con i colori giallorossi per la vittoria della Roma che la porta in finale di Conference league, sono le edizioni online dei giornali che mostrano le foto dei caroselli in alcune zone di Roma, da Ponte Milvio a Testaccio, al centro storico. Prima di loro scrive la Repubblica: “Sono stati i settantamila dell’Olimpico a spingere la Roma. ‘In Britannia tutti temevano il nome dei romani’ ammoniva gli avversari del Leicester la curva sud ad inizio partita” ed era scritto persino in latinorum, ma del resto anche alcuni fan inglesi sugli spalti avevano gli elmi degli antichi romani, trofeo da bancarella. “Durante la partita solo qualche scaramuccia tra i tifosi romanisti e inglesi con lancio di oggetti nelle rispettive tribune, ma la situazione è subito tornata alla calma”. Il Corriere titola “Olimpico in delirio dopo 31 anni”, e il riferimento è all’ultima volta che la Roma ha conquistato una finale europea nel 1991. “Magia Roma – è il titolo di prima pagina del Messaggero – Effetto Mourinho, Olimpico impazzito, il 25 maggio la coppa in ballo a Tirana”.

E per il nuovo stadio della Roma leggiamo che la società “ha presentato un piano al Campidoglio per un impianto a Pietralata da 60mila posti sul modello di quello dell’Arsenal. Si tratta del primo , concreto manifestarsi della volontà di Dan e Ryan Friedkin presidente e vicepresidente, padre e figlio, della società giallorossa acquistata nell’agosto del 2020 di passare dagli annunci al piano pratico”.

“Non si trovano camerieri e cuochi”

La crisi del personale nei locali continua ad avere molto spazio sui giornali leggiamo sul Corriere che “si cercano 21mila addetti tra camerieri e cuochi: hanno cambiato lavoro per le chiusure da Covid. I giovani rifiutano il posto e molti stranieri sono tornati a casa”. E lo stesso problema secondo il Tempo lo hanno gli alberghi a corto di personale: “Tornano i turisti in città e gli alberghi provano a ripartire senza manodopera. Portieri, camerieri, addetti alle pulizie ridotti al lumicino. Sos di Federalberghi per la stagione estiva ormai alle porte. Dopo il lockdown molti impiegati nel settore hanno cercato un lavoro più sicuro come quello nella logistica”.

Preoccupa il caso di peste suina a Roma

Dal Corriere: “Primo caso di peste suina a Roma. Si tratta di un cinghiale, la cui carcassa è stata rinvenuta nel parco dell’Insugherata. La Regione circoscrive l’area in attesa delle decisioni del commissario ad hoc Angelo Ferrari. Cia e Coldiretti lanciano l’allarme: i cinghiali vanno ridotti, non devono essere contagiati i maiali”. E il Foglio aggiunge che “il caso romano è allarmante perchè potrebbe corrispondere all’avvio di nuovi e diffusi focolai. Nulla di preoccupante per gli umani, ma molto per l’industria delle carni suine, comprese le ricche filiere produttive del prosciutto”.

Il Campidoglio vuole rinominare la fermata Eur Magliana 

Il Tempo riportava ieri la notizia che “il Pd del nono municipio ha deciso di promuovere un sondaggio tra i cittadini per rinominare la fermata della Metro Eur Magliana in Colosseo Quadrato. Sulla linea B spunterebbe dunque un doppione che scatena polemiche, creerebbe confusione soprattutto in chi non conosce bene Roma, a cominciare dai turisti, il cui ritorno è stato a lungo invocato. L’associazione Ripartiamo dall’Eur propone invece il nome ‘Eur Civiltà italiana’, che era la vera denominazione del palazzo ora sede del marchio Fendi”.
 

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna