Roma si legge: il giorno dell’obbligo vaccinale per forze dell’ordine e professori – PODCAST

A rischio cancellazione gli eventi di piazza per le feste 

Ecco le principali notizie della giornata dalla rassegna stampa a cura di Marco Moretti che potete ascoltare anche in versione podcast (cliccare qui).

Da oggi scatta l’obbligo vaccinale per le forze dell’ordine, operatori della sicurezza, come anche dei docenti e del personale ausiliario delle scuole, oltre al personale sanitario di ogni tipo in servizio nelle Rsa. “Giorno X – titola il Corriere – lo zoccolo duro no vax a Roma e provincia si attesterebbe sul 10%. Tremila gli appartenenti alle forze dell’ordine che non sarebbero ancora vaccinati, saranno sospesi, senza pistola e tesserino, anche perché il gip potrebbe annullare i loro arresti e sequestri”.

Salta il concerto di Capodanno

Intanto in città restano programmati tutti gli appuntamenti di spettacolo, ma uno stop potrebbe arrivare per il concerto di capodanno al Circo Massimo. Il Messaggero ne è certo e scrive che “la decisione è attesa per oggi. Dopo una girandola di riunioni a palazzo Senatorio la giunta ha schiacciato sul freno. Anche perchè altre città italiane hanno iniziato a cancellare i concerti e l’amministrazione della capitale non vuole dare segnali in controtendenza. Per il primo San Silvestro targato Gualtieri, il Campidoglio puntava su Tommaso Paradiso, Coez, Blanco ed era stata contattata anche Elodie”.

Roma e l’Expo

Gualtieri però può scommettere sul futuro, ieri ha presentato la candidatura di Roma ad Expo 2030 davanti al comitato organizzatore e in serata ha ricevuto da Draghi l’incarico di commissario straordinario per il Giubileo. “Un giorno da vera capitale – leggiamo sul Corriere l’editoriale di Paolo Conti – Sappiamo che Roma è ancora sporca, che le emergenze irrisolte rendono difficile la vita dei romani. Ma senza uno sguardo capace di alzarsi sopra le macerie una città meravigliosa come Roma non potrà mai ricomporsi e ritrovarsi come comunità e nel segno dell’identità”.

Il Comune perde l’asta per la rimessa Atac

Repubblica scrive invece che “nel giorno delle buone notizie su Giubileo ed Expo, con la presentazione del dossier con cui Roma punta ad aggiudicarsi l’edizione 2030 dell’evento, il Campidoglio incassa un colpo da ko. Il piano verde che avrebbe dovuto rivoluzionare il trasporto pubblico con i bus elettrici subisce una decisa battuta d’arresto: Il Comune ha perso l’asta per l’acquisto della rimessa Atac di piazza Bainsizza”.

Crazy pizza

“Pizza di lusso” promette Flavio Briatore nell’intervista a Repubblica, il riferimento è alla prossima apertura del ristorante della sua catena Crazy pizza in via Veneto. “Crazy pizza non è una pizzeria è un brand con il quale far tornare la dolce vita a Roma, perché in Italia sarà anche pieno di pizzerie ma – dice Briatore – è pieno di pizza Antonio, pizza Giuseppe, non c’è un brand. Quanto costerà una pizza di lusso? Briatore risponde: non occorrerà svaligiare una banca. A Riad e Monaco una margherita sta a 14 euro”.

Una messa per Salvini

Infine dal Corriere: “Una messa con Salvini. Un caso l’invito del militante alla chiesa Domus Mariae. Il leader della Lega è comparso su un manifesto poi reso pubblico sui social. La celebrazione era stata promossa da Identità e democrazia. Salvini però, ha spiegato il suo staff, vi parteciperà solo a titolo personale”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna