Roma si legge: il trasporto su rotaia a Roma in pessime condizioni – PODCAST

Sulle sei linee di tram della Capitale, soltanto una è in grado di lavorare a pieno regime, tra 28 anni la Capitale sarà a zero emissioni di anidride carbonica, è il traguardo del piano energetico, da fine anno invece per licenze e tavolini, cambia tutto, Lotito risponde alla campagna acquisti della Roma: “Alla Lazio niente figurine, non vendiamo sogni ma solide realtà”

Ecco le principali notizie della giornata dalla rassegna stampa a cura di Marco Moretti che potete ascoltare anche in versione podcast qui.

L’estate nera dei trasporti

I trasporti pubblici dissestati conquistano le prime pagine di oggi per il Messaggero siamo di fronte all’estate nera dei trasporti. Sulle sei linee di tram della Capitale, soltanto una è in grado di lavorare a pieno regime. Manutenzione potature paralizzano la rete. Continuano i disagi anche sulle Metro A e B. La prossima settimana si toccherà un record negativo: appena una linea su sei sarà completamente regolare, mentre sulle altre sarà una corsa a ostacoli quotidiana”. Di rete tramviaria in rovina da 10 anni parla il Corriere: “Il Campidoglio ammette situazione disastrosa e i sindacati aggiungono: binari senza manutenzione, vetture vetuste, alto rischio di deragliamento. L’assessore ai trasporti Patanè ammette sconsolato che ruote e carrelli dei tram sono distrutte, tutta colpa delle condizioni pessime in cui versano le rotaie, ma al tempo stesso garantisce che tutte le linee verranno sistemate entro l’inizio del Giubileo. I nuovi tram arriveranno per l’autunno del 2024”.

Piano energetico del Lazio punta al green

Sempre in avanti con speranza i romani devono guardare e nel caso dell’annuncio di ieri del presidente del Lazio anche molto avanti: “Tra 28 anni la Capitale sarà a zero emissioni di anidrite carbonica, è il traguardo del piano energetico che non vedrà solo meno auto e tutte elettriche nel 2050, ma anche 680mila edifici residenziali rimessi a nuovo secondo le moderne regole del risparmio energetico”.

Rivoluzione licenze suolo pubblico

Molto più imminente dovrebbe essere quella che il Tempo chiama “Rivoluzione commercio: Licenze e tavolini, cambia tutto. L’assessora capitolina alle attività produttive Monica Lucarelli annuncia le nuove regole entro la fine dell’anno. I banchi dei mercati dovranno essere tutti uguali e con il logo del Comune. Concessioni valide fino a dieci anni. Per gli arredi esterni di bar e ristoranti presto un catalogo del decoro urbano”.

Saldi: incassi ai livelli 2019

E sempre a proposito di commercio il Messaggero scrive che “in un primo bilancio sull’andamento dei saldi, gli incassi sono aumentati del 50% tornando così ai livelli del 2019. Incassi in aumento anche in tutto il primo trimestre dell’anno per il commercio in città”.

Fondi Pnrr a rischio: Caldo lancia l’allarme

Intanto sulla Repubblica troviamo un altro allarme lanciato da Giovanni Caudo che prediede la commissione capitolina sull’attuazione del Pnrr: “Troppe procedure e poco tempo, il piano è a rischio. I cantieri dovrebbero partire già a dicembre 2023. La capitale ha partecipato a centinaia di bandi e li ha vinti praticamente tutti. Ma ora per ottenere la prima parte dei fondi bisogna che i cantieri siano aperti in tempo”.

Lotito accende il derby

La campagna acquisti della Roma ha acceso entusiasmi tra i tifosi giallorossi ma anche gelosie e polemiche. Leggiamo sul Corriere che il presidente della Lazio Claudio Lotito a proposito dell’arrivo di Dybala alla Roma ha detto “alla Lazio niente figurine, non vendo sogni ma solide realtà. Lotito accende il derby in anticipo di tre mesi. Non mi importa dell’estetica – ha proseguito il presidente della Lazio – il calcio non è come le bocce in cui vince chi si avvicina di più, qui contano i risultati”.
 

 

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna