Roma: “stop rattoppi e buche”, Raggi chiama società servizi

troppe anomalie nelle opere di ripristino del manto stradale

(immagine di repertorio)

Mettere un freno al fenomeno dei ‘rattoppi’ stradali da parte dalle società di pubblici servizi, “che devono invece eseguire lavori a regola d’arte per evitare che si creino buche sulle strade di Roma”. E’ questo, a quanto si apprende dal Campidoglio, l’oggetto dell’incontro per cui la sindaca Roma, Virginia Raggi, ha chiesto di convocare tutti i responsabili delle società di sotto-servizi che effettuano scavi nelle strade della città per le esigenze delle reti di distribuzione di loro competenza: dall’acqua alla luce, dal gas alla telefonia.

Dalle verifiche effettuate dall’Amministrazione Capitolina, spiegano da Palazzo Senatorio, emergono “troppe anomalie nelle opere di ripristino del manto stradale” a seguito di tali attività. Raggi ha pertanto deciso di riunire le società coinvolte per “richiamarle al rispetto degli standard di esecuzione dei lavori e del regolamento scavi”, attualmente oggetto di ulteriore revisione.

La questione riguarda soprattutto le strade su cui il Campidoglio ha già effettuato la manutenzione, che spesso verrebbero di nuovo danneggiate da questi interventi. Per evitarlo, le società di servizi verranno invitate a programmare i loro cantieri durante le fasi di esecuzione della manutenzione effettuata dal Comune.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna