Roma: Tor Bella Monaca, unico municipio d’Italia a destra

Franco, sinistra si è allontanata dal popolo, saremo laboratorio

Il voto

Il municipio periferico di Tor Bella Monaca, uno dei piu’ disagiati della Capitale, e’ l’unico in cui ha vinto il centrodestra. E il presidente eletto Nicola Franco, gia’ capogruppo di FdI, sa di essere un’eccezione piu’ unica che rara nel panorama delle amministrative: “Tra Milano, Torino, Bolgona, Napoli e Roma, le cinque grandi citta’ al voto, sono l’unico candidato presidente ad aver vinto – rivendica -. Ma attenzione, con 257mila abitanti (piu’ di Trieste) per popolazione siamo la dodicesima citta’ d’Italia…Siamo l’unica luce accesa”.

Franco ricorda come quello delle Torri storicamente non sia “un municipio di destra. Fino agli anni ’80-’90, qui, nelle borgate romane, il Pci raggiungeva picchi del 70%, 80%, non ce n’era per nessuno… Poi la sinistra ha smesso di essere vicina al popolo”. Cosi’, “nel municipio piu’ povero di Roma, con il reddito pro capite piu’ basso, con il numero di reati commessi superiore…abbiamo vinto noi, prendendo voti anche da un elettorato di sinistra”. Come e’ stato possibile? “La nostra campagna elettorale non e’ durata pochi mesi, ma oltre cinque anni – afferma -. Ogni sabato e domenica abbiamo fatto iniziative, ho affinato il mio programma con le realta’ della zona. Insomma, siamo stati sul territorio”. Il minisindaco neoeletto, intanto, e’ finito nella polemica per una foto che lo ritrae mentre fa il saluto romano. “Un colpo basso, che non mi aspettavo – risponde -. Sono andati a ripescare un episodio del 2013, quando avevo smesso di fare politica. Ma ai cittadini di questo territorio interessa poco. Non posso negare che in passato ho fatto alcune cose: faccio politica da quanto ho 14 anni e ho iniziato con le organizzazioni giovanili dell’Msi. Ma nulla ha a che vedere con il mio impegno in municipio, io sono il presidente di tutti. E dovro’ rappresentare prima chi mi ha votato a sinistra, poi i miei”.

Se oggi non rifarebbe il saluto romano? Ma certo, l’ ho gia’ detto….”, ribatte. (In un recente video pubblicato su Facebook affermava: “Ci sono problema Consegnamo il fascismo alla storia, il primo che lo condanna e’ il sottoscritto”) Al neo presidente sono arrivati subito gli auguri e i complimenti di Giorgia Meloni: “Certo – sottolinea lui -, in un momento buio perche’ avrei voluto Michetti sindaco e tutti i municipi al centrodestra. Ma ora il nostro sara’, un laboratorio per tutto il centrodestra unito, per capire come vincere”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna