Roma: vicesindaco, partecipate? Teatrino imbarazzante opposizioni

Pensano alle urne e non a bene città, schiaffo in faccia a romani

“Oggi in Assemblea capitolina abbiamo assistito a un teatrino imbarazzante delle opposizioni: dal Pd a FdI hanno votato unite per bocciare l’approvazione dei lavori d’Aula in cui era in discussione la delibera per la razionalizzazione delle partecipate. Un atto che avrebbe permesso la continuità delle attività in capo a Roma Metropolitane nel pieno rispetto della delibera della Corte dei Conti di giugno scorso. Lo hanno fatto con estrema superficialità, senza pensare al bene della città, ma solo alle urne”. Lo afferma con un post su Facebook il vicesindaco Pietro Calabrese.

“Uno schiaffo in faccia ai lavoratori di queste aziende e ai romani, con le solite conseguenze disastrose che hanno sempre dimostrato di perseguire per la Capitale. Ci vuole coraggio – aggiunge – per non condividere un provvedimento che avrebbe permesso ai contribuenti di risparmiare denaro, risanare le società e non produrre più debiti. Soprattutto se si pensa che sono gli stessi che hanno portato queste società al fallimento. Gli stessi partiti politici che oggi se ne sono lavati le mani. Del resto come accaduto in passato non hanno avuto remore nello spolpare queste aziende, producendo “buffi” e bilanci in rosso. Oltre 1,3 miliardi di debiti in Atac, un buco di oltre di 250 milioni di euro in Ama, prodotto in decenni di cattive gestioni”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna