Scuole arti e mestieri, presidio di docenti in Campidoglio

Dalle 14 alle 16 insegnanti, genitori e ragazzi scenderanno in piazza. Assessore allo sviluppo economico Meloni assicura: Nessun rischio chiusura

“Intendiamo rassicurare i docenti delle Scuole d’arti e mestieri e delle Scuole di formazione professionale sulla continuità delle attività programmate. Non sussiste alcun rischio di chiusura, né questa è la volontà dell’Amministrazione, che dichiara la sua piena disponibilità a un confronto con le organizzazioni sindacali in direzione di un miglioramento dell’offerta formativa e delle condizioni generali dei docenti. I corsi hanno già avuto inizio e nel giro di pochi giorni entreranno pienamente a regime con l’arrivo degli insegnanti mancanti”, dichiara in una nota l’assessore allo Sviluppo economico, Turismo e Lavoro di Roma Capitale Adriano Meloni.

“A fronte delle recenti modifiche normative, che hanno sensibilmente ristretto le possibilità per la Pubblica Amministrazione di stipulare contratti esterni per il reclutamento di docenti, l’Assessorato, di concerto con gli Uffici competenti, si è speso affinché anche quest’anno si potessero assumere i docenti. Si è pertanto arrivati a un accordo con Città Metropolitana, che consentirà – entro pochi giorni – l’avvio di tutti i corsi previsti e il regolare svolgimento delle lezioni. L’Amministrazione – conclude l’assessore Meloni – rimane aperta al confronto con le parti interessate e manifesta la propria disponibilità ad un dialogo costruttivo sui temi della formazione, come peraltro già fatto nel recente passato”.

Intanto proprio per salvare le scuole d’Arte e dei Mestieri e i Centri di Formazione professionale oggi si terrà un presidio, dalle 14 alle 16 davanti al Campidoglio. In piazza per far sentire la loro voce, i docenti degli istituti a rischio chiusura che da anni lavorano con contratti precari e occasionali.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna