Stazione Termini: presentati i progetti per la riqualificazione di piazza dei Cinquecento

Bandito a dicembre 2020 dal Gruppo Fs italiane – con le sue società Grandi Stazioni Rail, Fs Sistemi Urbani e Rete Ferroviaria Italiana – insieme a Roma Capitale e con il supporto tecnico dell'Ordine degli architetti di Roma e Provincia, il concorso ha come obiettivo il conseguimento della piena integrazione della stazione Termini nel contesto urbano riqualificando lo spazio pubblico intono alla piazza dei Cinquecento

photo credit: www.fssistemiurbani.it

Gruppo Fs e Roma Capitale hanno presentato oggi nei locali dell’ex Mattatoio i progetti che si sono classificati ai primi cinque posti della graduatoria del concorso di progettazione per la riqualificazione urbanistica e funzionale del nodo di Termini e di piazza dei Cinquecento. Luoghi che la sindaca della Capitale, Virginia Raggi, ha definito “la porta di accesso per chi arriva a Roma ma anche un nodo centrale per la mobilità della Capitale. Finalmente – ha scandito la sindaca – presentiamo un progetto che ci sta molto a cuore” e che rientra nel piano di “rigenerazione urbana” che è “il volano per lo sviluppo economico e sociale della Roma del futuro”. (Clicca qui per vedere i progetti).

Bandito a dicembre 2020 dal Gruppo Fs italiane – con le sue società Grandi Stazioni Rail, Fs Sistemi Urbani e Rete Ferroviaria Italiana – insieme a Roma Capitale e con il supporto tecnico dell’Ordine degli Architetti di Roma e Provincia, il concorso ha come obiettivo il conseguimento della piena integrazione della stazione Termini nel contesto urbano riqualificando lo spazio pubblico, la trasformazione della stazione in un efficiente hub della mobilità integrata in coerenza con gli indirizzi del Pums, la creazione di connessioni ciclopedonali sicure e continue e la razionalizzazione delle linee del Trasporto pubblico locale ottimizzandone la presenza sulla piazza. Il secondo grado del concorso si è concluso lo scorso 18 giugno con la pubblicazione della graduatoria provvisoria dei cinque team finalisti e nelle prossime settimane si provvederà all’aggiudicazione definitiva dopo il completamento delle verifiche amministrative e dei requisiti richiesti dal bando. Solo a quel punto si saprà quale risulterà il progetto vincitore.

Al primo posto la commissione ha selezionato il progetto del team formato da Tvk Sarl, It’S srl, Artelia Italia spa, Net Engineering spa, Michela Rustici e Latitude Platform for Urban Research and Design. “Ci accusano di non avere visione ma oggi – ha aggiunto la sindaca – presentiamo piano per città che si rigenera intorno ai nodi del trasporto, ed in particolare quelli ferroviari: vogliamo inaugurare la piazza per il prossimo Giubileo, ha concluso. Umberto Lebruto, amministratore delegato Fs sistemi urbani, ha invece voluto sottolineare come il gruppo sia impegnato “in un processo di ricucitura urbana tra zone della città precedentemente separate dall’infrastruttura urbana, con l’obbiettivo di riqualificarle e collegarle fra loro”. Inoltre, la stazione Tiburtina, “fra le più importanti d’Italia” può giocare un ruolo “importante” anche alla luce della candidatura di Roma ad ospitare l’Expo 2030.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna