Transizione ecologica: il Lazio punta a diventare leader nella Ue

Nella Giornata Mondiale della Terra dedicata al Restore Our Earth, Zingaretti e Lombardi lanciano la sfida di essere la Regione fra le più competitive in Europa.

Il 22 aprile è il Earth Day, la Giornata Mondiale della Terra, istituita nel 1970 per sensibilizzare i paesi alla salvaguardia del pianeta e al rispetto delle risorse naturali. Il 2021 vedrà la partecipazione attiva di 193 Paesi che affronteranno il tema del Restore Our Earth, per esortare a porre rimedio ai danni già provocati alla natura, per invitare tutti noi a fermarci per riflettere su progetti concreti che si possono compiere.

Così Regione Lazio lancia “Futuro in corso – Innovazione e sostenibilità per tornare a crescere”. Durante l’evento vengono illustrati i punti cardine della nuova programmazione unitaria 2021 – 2027 che vale 6,5 miliardi e che ha come macrotemi trasversali l’innovazione e la sostenibilità. I due focus verranno declinati con i prossimi documenti di programmazione con l’obiettivo di promuovere la transizione ecologica e digitale e far diventare il Lazio una delle Regioni più competitive d’Europa. 

Come sottoline Roberta Lombardi, Assessore Transizione Ecologica e Trasformazione Digitale della Regione Lazio: “La transizione ecologica della Regione Lazio sarà lunga da percorrere, ma forte è la volontà di perseguirla. Ormai termini come sostenibilità ambientale, economia circolare, biodiversità, devono essere presenti in tutti i progetti politici di tutti gli schieramenti e fanno parte integrante della nostra attività” 

Nicola Zingaretti non nasconde l’entusiasmo verso il necessario cambiamentoSecondo il Governatore siamo stati forzatamente spinti dalla pandemia verso la ricerca di un altro modello di sviluppo che possa portarci al futuro e non possiamo più tornare indietro: “Basta vivere il Covid – rileva – come una narrazione di problemi continui. I problemi sono anche opportunità verso soluzioni diverse.” 

Queste soluzioni sono individuate in vari punti. Riguardo alla sanità territoriale e digitale si arriverà ad una maggiore e capillare assistenza al malato. Cia sarò anche  un uso consapevole delle risorse idriche per il fabbisogno della cittàgrazie al cantiere dell’Acquedotto del Peschiera, uno dei più grandi cantieri ambientali aperti in Italia per l’acqua, che porterà a non utilizzare più il lago di Bracciano, prosciugandolo. Inoltre per la città Roma, si chiuderà l’anello ferroviario con il potenziamento della mobilità su ferro per il trasporto pubblico e con l’utilizzo dell’Ecobonus si procederà nlll’efficientamento energetico dell’edilizia popolare che porterà alla  ristrutturazione di12.000 case.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna