Trasporti: sindacati, bene confronto ma no autisti-controllori

Nuovo incontro in programma il 20 settembre

“Bene il confronto” con il Mims ma sulle linee guida per il contrasto al Covid-19 nel settore dei trasporti “abbiamo ribadito la nostra contrarietà all’utilizzo degli autisti per i controlli a bordo, ribadendo la necessità di avere personale specifico in particolare a terra”. Lo dichiarano i segretari generali di Filt-Cgil, Fit-Cisl e Uiltrasporti Stefano Malorgio, Salvatore Pellecchia e Claudio Tarlazzi, dopo l’incontro con il ministro delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili, Enrico Giovannini.

“Abbiamo chiesto di puntare maggiormente sulla figura dei mobility manager, previsti per le aziende con più di cento dipendenti e i centri abitati con più di 50mila abitanti e che hanno il compito di analizzare la domanda di trasporto e possono conseguentemente regolarne il flusso disponendo un servizio ottimale” Proprio su tali elementi, proseguono i sindacati, “è stato convenuto un aggiornamento dell’incontro con il ministero il 20 settembre per confrontarci sull’efficacia dei sistemi di organizzazione e controllo che le Regioni avranno introdotto e che saranno contenute nei piani da presentare al Mims entro il 2 settembre evidenziando in quella sede eventuali elementi di criticità”.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna