Un “piano Marshall per la manutenzione delle metro”: ecco il progetto della giunta Gualtieri, ma per il M5s è quello di Raggi

"I lavori che stanno partendo, o che sono già partiti, sono i frutti" di un processo iniziato 5 anni fa, risponde la capogruppo Linda Meleo all'annuncio dell'assessore Patanè

Un “piano Marshall” per la manutenzione delle metropolitane di Roma e “cinque anni per realizzarlo”. Così l’assessore ai Trasporti, Eugenio Patanè, racconta in un’intervista a Radio Roma Capitale l’ambizioso progetto per  rendere efficiente il servizio metro delle Capitale.

“Da un lato c’è la manutenzione, dall’armamento dei binari alle banchine agli impianti antincendio, poi abbiamo una situazione sulle rotabili e quindi sui treni. Dall’altro  – continua Patanè – abbiamo comprato un pacchetto di 30 treni ma ci vogliono due anni e mezzo prima che arrivino, vanno costruiti. E poi bisogna fare un patto sulla sicurezza ferroviaria, è chiaro che altrimenti l’autorità nazionale arriva e se non c’è la revisione dei treni te li ferma. Già abbiamo salvato i treni della Metro A, avrebbero dovuto andare fuori linea 20 convogli già a gennaio. Stiamo discutendo con il ministero per quelli della Metro C”.

Ma all’annuncio dell’assessore Patanè i Cinque Stelle rispondono ricordando che si tratta del piano dell’ex giunta di Virginia Raggi. Secondo Linda Meleo, infatti, il progetto della giunta Gualtieri può partire grazie al lavoro fatto nei 5 anni precedenti.

“Ci siamo messi al lavoro – spiega la capogruppo del Movimento cinque stelle in Assemblea Capitolina – e abbiamo preparato progetti e ottenuto dal governo un finanziamento per 425 milioni di euro, per il tramite dei fondi per il trasporto rapido di massa”, spiega Meleo. “Risorse che sono tardate ad arrivare a causa di un ricorso sulla ripartizione dei fondi statali a livello nazionale, promosso dalla Regione Veneto ,e che ha bloccato per molto tempo la distribuzione dei finanziamenti a tutte le città italiane. Risolta questa questione, firmata la convenzione e ottenuti questi finanziamenti, abbiamo preparato le gare pubbliche. I lavori che stanno partendo, o che sono già partiti, sono proprio i frutti di questo processo”, conclude la consigliera.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna