Vendita ex Fiera, pronti due acquirenti

Investimenti Spa ora punta a incassare 130 milioni per estinguere il debito con Unicredit per il nuovo complesso

Dopo anni la Nuova Fiera di Roma sta completando lo sgombero dei capannoni della ex Fiera sulla Cristoforo Colombo dopo aver dato al Comune un avviso di sfratto eseguito con tanto di ufficiale giudiziario. “È una svolta per il destino della ex Campionaria che per decenni ha visto i romani mettersi in fila per le sue fiere e da tempo è stata sostituita dalla nuova, sorta lungo la Roma-Fiumicino”, scrive Repubblica.

“Stiamo ultimando – spiega Luca Voglino, presidente di Investimenti Spa, la società di Comune, Regione e Camera di Commercio che controlla la Nuova Fiera di Roma – l’operazione di svuotamento anche perché abbiamo già due offerte di acquisto da parte di un gruppo italiano e di uno straniero. Ora dobbiamo concordare con Unicredit le modalità della vendita”. E così si profila una soluzione per il caso della vecchia Fiera, uno dei tanti complessi abbandonati da anni in città. I capannoni saranno in vendita per ripagare in parte il debito di 180 milioni contratto con Unicredit per costruire la Nuova Fiera di Roma, scrive il quotidiano.

E ad acquistarli potrebbero essere i grandi padroni del commercio cinese in Italia, che ora occupano parte della vicina Commerce City. Troverebbero in questo modo, a poca distanza dal terminal cargo di Fiumicino e dal porto di Civitavecchia, una base che diventerebbe la più importante d’Italia. Che cosa sorgerà sulla Colombo? Un insediamento per mille abitanti che, al netto del 30% in più del Piano Casa, avrebbe un 80 per cento destinato ad abitazioni (36.488 metri quadrati) e un 20% (8.872) a servizi di quartiere.
La precedente delibera Marino puntava sull’architettura di qualità e su una sede, una sorta di foresteria, a disposizione di organismi internazionali. Era un’idea, proposta dall’ex assessore all’Urbanistica Giovanni Caudo, oggi presidente del III Municipio. Un tema che ora dovrà essere affrontato dalla giunta Raggi ed in particolare da Luca Montuori, che guida l’assessorato alla Pianificazione.

“Vogliamo aprire – afferma il presidente dell’VIII Minicipio Amedeo Ciaccheri – un tavolo con il Comune. Bisogna migliorare il traffico della zona con sottopassi sulla Colombo e un tram da San Paolo a Tormarancia e i costruttori dovranno realizzare anche housing sociale”.

 

 

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna