torna su
12/11/2019
12/11/2019

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Torna a Roma la “Maker Faire”, quest’anno spazio anche all’arte

Dal 18 al 20 ottobre, alla Fiera di Roma, l’evento europeo dedicato all’innovazione tecnologica

Avatar
di Redazione | 2019-10-2 2/10/2019 ore 10:00

La presentazione della manifestazione "Maker Faire"

Torna alla Fiera di Roma – dal 18 al 20 ottobre – Maker Faire, l’evento europeo più importante dedicato all’innovazione tecnologica. Giunto alla sua settima edizione e organizzato dalla Camera di commercio di Roma, attraverso l’azienda speciale Innova camera, Maker Faire – visto il successo delle precedenti edizioni – si amplia.

“Un nuovo fronte che abbiamo aperto è l’arte, ci sarà una parte dedicata alle innovazioni degli artisti perché Roma è arte”, ha detto il presidente della Camera di commercio di Roma, Lorenzo Tagliavanti, in apertura della conferenza stampa di presentazione alla sede di via de’ Burrò a Roma.

L’evento inizierà il venerdì mattina con l’Educational day, il tradizionale appuntamento di formazione gratuita dedicata alla visita in anteprima delle scolaresche da tutta Italia. “Soltanto lo scorso anno ci hanno raggiunto 27mila studenti e questo ci fa pensare che il nostro futuro potrà essere roseo”, ha spiegato Luciano Mocci, presidente di Innova camera.

Nel pomeriggio di venerdì alle 14 la manifestazione si aprirà al grande pubblico fino al 20 ottobre, ospitando il meglio dell’innovazione internazionale in sette padiglioni che si estendono su una superficie di 100mila metri quadri. “Non sono anni facili per gli imprenditori – ha aggiunto Tagliavanti – una delle cose che li ha messi in difficoltà è proprio la tecnologia e non parliamo soltanto del digitale. Per questo la Camera di commercio di Roma sette anni fa ha pensato a Maker Faire, un evento che avesse al centro il tema dell’evoluzione della tecnologia”.

I temi principali che verranno trattati nei padiglioni (Re-think, Learn, Create, Discover, Make, Resarche) sono economia circolare, robotica e intelligenza artificiale, internet delle cose, manifattura digitale, foodtech e agritech, mobilità smart, edilizia sostenibile, realtà virtuale e aumentata, spazio, tecnologia nell’arte contemporanea, sportech ed edtech.

“Roma viene percepita come la città dei palazzi e della burocrazia, ma Roma è anche la città dell’innovazione – ha precisato Tagliavanti -. A Roma ci sono più di mille startup innovative e i principali incubatori d’impresa sono qui nella nostra città. Con Maker Faire ogni anno scattiamo una fotografia per vedere a che punto sta l’innovazione ma mettiamo anche a disposizione di tutti la tecnologia”.

Tagliavanti ha concluso: “Nel corso delle sette edizioni abbiamo conquistato il mondo delle imprese, non soltanto quelle grandi ma anche le piccole e medie”. Roma infatti si conferma, per il settimo anno consecutivo, quale polo attrattivo di idee: oltre mille progetti provenienti da 40 nazioni sono arrivati dalle varie call e di questi oltre 600 saranno esposti, a seguito della selezione, in fiera.

Un ruolo importante, però, quest’anno lo avrà l’arte contemporanea grazie a Maker art, una successione di installazioni interattive lungo il percorso della manifestazione pensate per coinvolgere il pubblico e rappresentare i tanti modi e diversi modi di interpretare la cultura dell’innovazione tecnologica: oltre a grandi installazioni d’intelligenza artificiale, robotica, sound art e video arte, la sezione prevede anche dei pop up art, ovvero happening in grado di spiazzare il visitatore durante il percorso.

In linea con lo sviluppo sostenibile, inoltre, quest’anno il 100 per cento dell’energia elettrica consumata sarà rinnovabile e a emissioni grazie alla partnership con Green utility e a un generatore fotovoltaico, installato nel 2008, è in grado di produrre oltre 2 Gwh all’anno.

Sempre in tema di sostenibilità Eni si occuperà di decarbonizzazione. Vincenzo Michetti di Eni, infatti, ha spiegato: “Siamo onorati e orgogliosi. Per noi è un appuntamento importante perché possiamo presentare nuove tecnologie dell’azienda.

Quest’anno vogliamo parlare di decarbonizzazione attraverso l’elemento dell’acqua. Abbiamo sviluppato 4 nuove tecnologie basate su principi fisici o biologici”. In conclusione della presentazione Alessandra Todde, sottosegretario allo Sviluppo economico ha sottolineato che “questo evento sprizza vitalità. Vorrei vedere questa manifestazione come un ponte che avvicina persone di tutte le età all’innovazione. Sono qui a rappresentare la vicinanza del governo a un tema che riteniamo fondamentale. Viviamo una sfida sul fronte ambientale, stiamo pagando le conseguenze dei cambiamenti apportati dalla rivoluzione industriale. Il cambiamento climatico ci induce a considerare nuove tecnologie: la mobilità e la salute intelligente, l’economia circolare, le tecnologie agrifood e l’internet delle cose”.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
21514 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014