torna su
28/10/2020
28/10/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Roma-Lido, passaggio a RFI e investimenti: scetticismo dei pendolari

Risposte evasive e soldi sprecati. Comitati in allerta

Giacomo Di Stefano
di Giacomo Di Stefano | 2016-12-23 23/12/2016 ore 11:41

Qualcosa si muove sulla ferrovia Roma-Lido. Dopo anni di disagi, che l’hanno fatta eleggere peggiore ferrovia italiana, il trenino che porta a Ostia sta vivendo fasi concitate. A partire proprio dal suo futuro. A metà del 2017 dovrebbe avvenire il passaggio definitivo a RFI, una partita da 180 milioni di euro che include l’acquisto di cinque nuovi treni e la manutenzione. Come riportato da Odisseaquotidiana, la gara sarà gestita dalla Regione Lazio con la redazione del bando, forse, affidata a esterni. In tutto probabilmente entro 6 mesi.

 

Ma la realtà spesso è lontana dagli annunci. Soprattutto se gli attori in causa in passato hanno latitato nelle risposte a utenti e cittadini.

Qualche giorno fa alcuni pendolari hanno incontrato ATAC per fare il punto sulla Roma-Lido. “Da due anni chiedo la stessa cosa: ci sono tre sottostazioni elettriche pronte, quando le allacciamo alla linea? – racconta il pendolare/blogger Carlo Tortorelli a Radiocolonna – la risposta è sempre la stessa: non è una priorità ma compreremo nuovi treni”. Un gioco di rimandi e di risposte evasive che mettono a dura prova la resistenza e la tenacia dei pendolari coinvolti nella partita.

Un’altra questione annosa è quella relativa alla manutenzione dei treni. Da sempre i comitati chiedono le ragioni per cui si continuino a buttare i soldi per sistemare gli ma-200, i treni risalenti al Giubileo del 2000 che – ritenuti non più idonei per la metro A – sono stati trasferiti sulla Roma-Lido. “Atac ha speso moltissimo ma ancora non funzionano e danno parecchi problemi” – precisa il blogger – l’ennesimo piano di manutenzione degli ma-2000 si sarebbe dovuto concludere entro ottobre. Due giorni fa hanno detto che il programma finirà a marzo”.

Capitolo stazioni: i lavori di Acilia Sud sono bloccati per assenza di fondi, riprenderanno – si suppone – non prima di fine gennaio.

Stampa

A proposito dell'autore

Radiocolonna, Il Messaggero, Wired Italia. Tecnologia, politica e cronaca di Roma.

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014