torna su
06/07/2020
06/07/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

Liceo Russell, malore dopo abuso di alcol. Grave ragazza

La studentessa é arrivata in ospedale in codice rosso. Sul posto é intervenuta la polizia. In serata è emerso che la giovane sarebbe sedata ma fuori pericolo

Avatar
di G.I. | 2018-01-25 24/01/2018 ore 18:44
(ultimo aggiornamento il 25 Gennaio 2018 alle ore 9:11)

istituto russell

Si é sentita male a scuola per abuso di alcol e soccorsa e trasportata dal 118 in ospedale. E’ accaduto ad una studentessa 15enne di un liceo romano, il Russell, sulla Tuscolana all’altezza di Ponte Lungo, dove era in corso la settimana di didattica alternativa subito sospesa dalla preside. La giovane frequenterebbe il secondo o il terzo linguistico.

La ragazza é stata soccorsa intorno alle 13 dopo che a seguito di un malore per abuso di alcol si e’ accasciata sulle scale dell’istituto. E’ arrivata in ospedale in codice rosso. Sul posto e’ intervenuta la polizia, che ha ascoltato i genitori e i compagni della ragazza.

Dapprima è emerso che la ragazza fosse entrata in coma, ma questa notizia è stata smentita in seguito. Da quanto è stato riferito da alcuni ragazzi, la giovane avrebbe ingerito vodka, seppur astemia. Ora starebbe meglio, sarebbe sedata e fuori pericolo.

All’arrivo della polizia la ragazza era stata giá trasportata all’ospedale San Giovanni dove é accorso anche il papà. A quanto ricostruito, quando la 15enne si e’ sentita male per le scale i docenti hanno effettuato un primo intervento di soccorso e attivato il 118 che l’ha poi trasportata in ospedale.

“Da giovedì 25 gennaio 2018 la settimana di didattica alternativa é interrotta e le lezioni riprendono regolarmente secondo il consueto orario” si legge in un avviso pubblicato sul sito del liceo Russell.

Durante la settimana della didattica alternativa, i ragazzi svolgono loro le lezioni e propongono approfondimenti sulle materie curriculari.

“Dove era il controllo dei bidelli e dei professori?“, si sono chiesti molti genitori che nel pomeriggio hanno appreso la notizia. Ora si indaga per capire come e quando l’alcool sia entrato a scuola.

Ben venga la didattica alternativa, ma in quei giorni i ragazzi vanno sorvegliati ancora di più”, dice il presidente dell’associazione presidi del Lazio Mario Rusconi.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
847 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014