torna su
27/01/2020
27/01/2020

ADV

ULTIM'ORA
CARICAMENTO IN CORSO

Radio Colonna

Radio Colonna Via Margutta, 48, 00187 Roma redazione@radiocolonna.it Claudio Sonzogno

I “Cento pittori” si riprendono piazza di Spagna

Nuova splendida sede per la classica manifestazione i “Cento Pittori”. Eccoli fino a domani (domenica) a colorare e festeggiare in piazza di Spagna

Avatar
di Redazione | 2019-12-1 30/11/2019 ore 18:16
(ultimo aggiornamento il 1 Dicembre 2019 alle ore 10:30)

Come dice il Messaggero i “Cento pittori si riprendono piazza di Spagna .

E’ stata presentata l’altro giorno, l’inusuale sede della mostra della storica associazione di via Margutta.

Fino a domani esposte opere di 58 artisti provenienti da tutta Europa.

Da meta preferita degli artisti del Rinascimento a crogiolo di arte e cultura di tutta Europa. La leggenda di via Margutta è incisa nella storia della città di Roma sin dai tempi antichi e ancora oggi continua a essere punto di riferimento per artisti di ogni genere, tanto da ospitare nel 1917 il grande Pablo Picasso.

Piazza di Spagna ha accolto ieri, e continuerà a ospitarla fino a domani, la storica mostra Cento Pittori di Via Margutta, patrocinata da Roma Capitale e dal Consiglio regionale del Lazio.

La tradizionale mostra di via Margutta è nata nel lontano autunno 1953, nel pieno della Dolce Vita celebrata dal regista Federico Fellini, per iniziativa spontanea di alcuni pittori che volevano dare vita e colore a una strada da sempre fulcro artistico, ma vessata dal lungo Conflitto mondiale. Fu così per 13 anni, fino al 1969, quando l’Assessorato delle Belle Arti che riuniva tutti gli artisti in primavera e in autunno decise di non organizzare più la mostra. Il silenzio durò un solo anno, dato che il cambiamento avvenne già il 22 giugno del 1970, quando si costituì l’attuale Associazione Cento Pittori di via Margutta: nessun fine di lucro e indipendenza totale dai partiti politici.

Gli artisti dei Cento Pittori sono tornati a esporre in Piazza di Spagna a distanza di oltre vent’anni: ebbero la possibilità di mettere in mostra i propri lavori infatti dal 1985 fino al 1996, due volte l’anno, a dicembre e a luglio.

La zona interessata è sempre la parte della piazza antistante il parcheggio pubblico e fino alla piazzola delle carrozzelle. La scelta di tale location deriva dal fatto che già nel 1985 era stata preclusa la possibilità di esporre sulla scalinata di Trinità di Monti, dove tali esposizioni erano avvenute con il patrocinio del Comune di Roma dal 1967. Alla mostra di quest’anno saranno presenti ben 58 artisti dei Cento Pittori, tra romani e provenienti da altre parti d’Italia e d’Europa, venuti per esporre nel la splendida cornice capitolina e nella scenografia unica rappresentata da Piazza di Spagna.

Tra i nomi si possono citare, oltre al presidente Luigi Salvatori, gli artisti Agostioni, Alberti, Camilli, Campanella, Fabbrizio, Ferraiola. E ancora. La Parola, Zingaretti, Maritati, Martínez, Ramazzotti, Sangirardi, Scatolini, Stankíewicz, Tirelli e Toledo. E tanti altri animeranno la piazza già affollata quotidianamente di turisti con le loro opere pittoriche, partendo dall’uscita della Metro A e riempiendo di colore il piazzale che si affaccia sulla scalinata di Trinità dei Monti.

All’inaugurazione di ieri erano presenti il consigliere e segretario dell’Assemblea Capitolina Davide Bordoni e la Fanfara della Legione Allievi Carabinieri, che si è esibita con uno spettacolo musicale che è partito dalla scalinata per procedere lungo le strade circostanti.

Il pomeriggio di domenica 1 dicembre, in chiusura, gli artisti brinderanno con romani e turisti per l’augurio di Buon Natale.

Stampa

A proposito dell'autore

Avatar
22000 articoli

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
© 2Media Srls - 2media@pec.it

Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014