8 marzo, nuova edizione del Premio Arte Sostantivo Femminile

La cerimonia alla Galleria Nazionale d'Arte Moderna

 

Torna alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea, domenica 8 marzo, il riconoscimento “Arte sostantivo Femminile”. Verrà consegnato ad otto donne impegnate nel mondo dell’Arte e della Cultura. Il premio, giunto alla sua VII edizione, è organizzato dall’Associazione A3M, che da anni supporta le attività della Galleria, ed ha premiato negli anni donne importanti, che stanno portando avanti con coraggio e dedizione l’arte al femminile in ogni campo. Giornaliste, collezioniste, artiste emergenti ed artiste affermate, curatrici, galleriste  ed anche chi, attraverso l’arte, fa ricerca ed assistenza portando avanti un discorso innovativo ed importante in campo sociale, e molte altre figure che in vario modo promuovono con impegno e sincero interesse l’arte in tutte le sue manifestazioni, anche con pesanti sacrifici personali ed a volte senza alcun riconoscimento.

Quest’anno la cerimonia si apre (ingresso libero, ore 16,30) con la presentazione del libro-memoria, pubblicato con il contributo della Fondazione Roma, “Arte Sostantivo Femminile”, una raccolta di brevi biografie, redatte da Valeria Palumbo e  da Maddalena Santeroni, di celebri donne che nel corso del tempo si sono distinte in ambito artistico e creativo, volendo ringraziare così chi ha fatto della cultura e della creatività un obiettivo per affermare il proprio diritto di espressione affrontando  difficoltà e pregiudizi.

Angelo Bucarelli, presidente onorario dell’Associazione Amici dell’Arte Moderna a Valla Giulia, presenta la cerimonia della consegna dei premi e il libro con Maddalena Santeroni, presidente dell’Associazione, alla presenza della soprintendente della Galleria Nazionale d’Arte Moderna Maria Vittoria Marini Clarelli. La soprintendente e l’intero consiglio dell’Associazione, riuniti in giuria, sono onorati di assegnare per meriti indiscussi “Arte: Sostantivo Femminile” 2015 a otto Signore dell’Arte:  Ilaria Bozzi, Cristiana Collu, Monica Coretti D’Amato, Sabrina Florio, Paola Manfrin, Simona Marchini, Roberta Petronio, Cloe Piccoli.

Alla Memoria un omaggio speciale a Carla Accardi, un’artista completa che lascia imprescindibile un posto nel percorso dell’arte del mondo senza indugiare in stilemi dettati dal genere, ma solo dalla sua intuizione e grammatica innovativa. Lei Donna in un mondo ancora tutto maschile.

Un Premio Speciale va a Maria Vittoria Marini Clarelli, Storica dell’arte e soprintendente dal 2004 al 2015 della Galleria nazionale d’Arte Moderna e contemporanea di Roma. Ecco la motivazione: “Per la passione e l’impegno profusi nella direzione della Galleria Nazionale di Arte Moderna e Contemporanea, per lo splendido riassetto delle Sale, per la cura di eccezionali mostre nel corso di questo lungo e fattivo decennio un ringraziamento sentito e partecipe da parte di tutta l’Associazione”.   

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna