Alemanno rinviato a giudizio

Mafia Capitale: Alemanno accusato di corruzione e finanziamento illecito

L’ex di Roma, Gianni , è stato rinviato a giudizio nell’ambito di uno dei procedimenti scaturiti dall’inchiesta mafia capitale. La decisione è stata presa dal gup di Roma, Nicola Di Grazia, al termine di una camera di consiglio durata circa due ore. Secondo la procura, Alemanno, accusato di corruzione e illecito finanziamento, avrebbe ricevuto -tra il 2012 e il 2014- 125 mila euro per il compimento di atti contrari ai doveri del suo ufficio. Denaro che, erogato anche da Salvatore in accordo con Massimo , sarebbe stato in gran parte versato alla Fondazione Nuova Italia, presieduta da Alemanno. In particolare, tramite Franco Panzironi, imputato nel maxi-processo Capitale, Alemanno avrebbe ricevuto -mediante la sua fondazione- 75 mila euro a titolo di finanziamento per cene elettorali e altri 40 mila euro per il finanziamento della fondazione Nuova Italia. Il processo si aprirà il prossimo 23 marzo , davanti ai giudici della seconda sezione penale del tribunale di Roma.

C.T. (Fonte Omniroma)

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna