L’Ama licenzia i dipendenti accusati di furto

Si tratta di sette addetti che avrebbero rubato del carburante

Sono stati già licenziati, e non fanno quindi più parte dell’organico dell’azienda, 7 dipendenti infedeli accusati di furto di carburante. Lo comunica Ama in una nota in riferimento alle notizie stampa relative a un’inchiesta su questo tema aperta dalla Procura di Roma.

“La municipalizzata capitolina è stata inflessibile con i propri operatori rei di un simile reato -si spiega nella nota- arrecante danno patrimoniale e di immagine all’azienda. I dipendenti sono anche stati denunciati alle Autorità competenti”, dice la nota

Approfondimento nel dossier

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna