Aprilia, disastro ambientale per olio nei fiumi

I gestori di un agriturismo usavano il fiume per scaricare gli scarti

Olio di oliva nel fiume, proveniente da un agriturismo. È la scoperta fatta dalla polizia stradale e locale di Ariccia e Aprilia, avvisata per l’odore nauseabondo che emanava il vicino fiume, che aveva anche cambiato colore. Gli agenti hanno risalito la corrente del corso d’acqua, impregnata di una misteriosa sostanza oleosa. Nella zona tra Fontana di Papa e Campoleone è stato scoperto un agricoltore con trattore e cisterna mentre sversava nel canale di scorso un liquame proveniente dalla lavorazione delle olive

I rifiuti erano gli scarti della molitura, che, attraverso un tubo, arrivava direttamente nel fiume. Padre e figlio, titolari dell’agriturismo e rispettivamente di 57 e 25 anni, sono stati denunciati per reati ambientali, visto che gli alimentari devono essere trattati come rifiuti a tutti gli effetti. (MS)
 

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna