AS Roma per un tifo responsabile

Flash mob in scuole e piazze per insegnare a fare tifo

 

Pallone, free styler, “atletiche” comunicatrici, Lupo Romolo, 1 vecchia Apetta con “casacca” giallo/rossa e un grande progetto. La G.E.CO Animation con l’appoggio del Comune e  dell’AS Roma anima il programma Brand Ambassadors e ravviva spazi della Capitale con  flash mob sul tema del calcio. Sono esibizioni veramente acrobatiche viste e molto fotograte dai passanti. Ma perchè e cos’è questa iniziativa? Michela Bernardini team leader del gruppo ci spiega che questi “momenti di gioco allegro” vogliono farci riflettere sulla necessità di un tifo responsabile, meno violento e interculturale. Così come avviene in altre grandi città si cerca di avvicinare anche il pubblico straniero al nostro calcio. Sembra quasi che il turista non sia interessato alle partite di casa nostra. E’ facile che nei tour fuori dall’Italia venga inclusa una visita allo stadio. Questo sport così seguito, amato, frequentato non viene presentato e offerto come “tappa” all’ospite. Forse perchè il campionato italiano non è sponsorizzato a dovere ma, anche perchè ha connotazioni spesso razziste e disordinate. Brand Ambassadors aiutato anche da psicologi “gira” nelle scuole e nelle piazze della Città per far capire che lo sport deve essere sempre un momento piacevole. La squadra di “ambasciatori” è bella e brava ma il feedback è ancora più potente quando al gruppo si uniscono i vip. La presenza dell’eroe positivo rafforza il messaggio.(a.r.)   

 

© 2Media Srls - 2media@pec.it
Il Sito è iscritto nel Registro della Stampa del Tribunale di Roma n.10/2014 del 13/02/2014
Radio Colonna